Pisticci: ciclo di conferenze sull’Unità d’Italia

Non un tono esclusivamente celebrativo ma una analisi approfondita degli avvenimenti storici e dei problemi che l’Unità d’Italia ha risolto e delle tante soluzioni incompiute. E’ questo il principio che ha animato il ciclo di incontri sul 150° Anniversario dell’Unità -ben quattro di cui due a Marconia presso il Cecam e due a Pisticci presso la sede de La Pacchianella- promosso, in una comune unità di intenti da cinque associazioni, Cecam di Marconia, Gruppo Folklorico La Pacchianella, il Centro Studi Gymnasium, l’Unitre e la Spiga di Pisticci. I cinque benemeriti organismi culturali del territorio hanno unito i loro sforzi e si sono consorziati per conferire all’importante ricorrenza la dignità storica e il ruolo che merita e che più gli si addice. Un connubio e una simbiosi culturale e artistica perfettamente riuscito e che di certo si riproporrà anche per altre iniziative. Nel corso degli eventi sono state discussi ed esaminati i principali aspetti dell’Unità: la scuola, la cultura, la società, la politica, il ruolo delle donne, la Spedizione dei Mille, il brigantaggio. Il quarto e ultimo incontro, moderato dal poeta Giovanni Di Lena, si è svolto giovedi 19 maggio presso la sala Florio di Pisticci, sede de La Pacchianella. Dopo i saluti del presidente Giuseppe Adduci, e dei prof. Pietro Quinto (La Spiga) e dell’avv. Nino Monistero (Centro Studi Gymnasium) hanno tenuto interessanti relazioni Michele Sisto che ha proposto il tema “Le donne protagoniste nel Risorgimento”; Giuseppe Coniglio che ha trattato “La Liquidazione dell’Asse Ecclesiastico in Italia e Basilicata”; Domenico Miolla (L’Istruzione Pubblica a Pisticci nel Risorgimento), con conclusioni di Grazia Giannace. Nel corso della serata si sono esibiti con canti e inni patriottici il Gruppo Folklorico “La Pacchianella” e l’Associazione Corale Polifonica di S. Maria La Sanità del Casale, diretta dal maestro Antonello Laviola. (G. C.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *