Pisticci, ex-marito denunciato dalla Polizia

Nuova operazione di polizia da parte del Commissariato di P.S. di Pisticci, diretto dal Commissario Capo Gianni Albano. A finire nella lente d’ingrandimento degli investigatori, questa volta, è stata la condotta illecita di un uomo, che è stato denunciato all’A.G. per violazione degli obblighi di assistenza familiare e per truffa aggravata allo scopo di ottenere contributi dalla Regione Basilicata. Le indagini delegate dall’A.G., sono state avviate all’inizio dell’anno in corso dopo la denuncia sporta dall’ex moglie.
Questa lamentava la mancata corresponsione dell’assegno mensile di mantenimento imposto dal giudice, riferendo che per garantire una crescita dignitosa ai due figli minori era stata costretta non solo a ricorrere all’aiuto della sua famiglia ma anche a cedere la propria attività commerciale. A causa delle condizioni di indigenza, la madre era arrivata a rinunciare all’affidamento dei minori dietro la promessa dell’ex marito di occuparsi degli stessi.
Ciò era servito all’uomo per accedere ai contributi mensili regionali a sostegno delle famiglie in difficoltà, che ha percepito per quasi due anni.
Ma anche quando i figli sono poi tornati in casa della madre, l’uomo ha continuato a percepire indebitamente i contributi mensili, omettendo di comunicare la variazione agli uffici regionali, come hanno accertato gli investigatori di Pisticci. I contributi indebitamente percepiti per un anno gli hanno fruttato la somma di circa 6 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *