Policoro: arresti per rissa e denunce per tentata truffa

Due distinte operazioni per i militari dell’arma di Policoro. Nel primo caso ieri sera nel bar Laura di via Siris, nel centro cittadino, è scoppiata una rissa tra un ragazzo rumeno e quattro giovani di Policoro. Alla base del litigio il presunto incidente,  che avrebbe coinvolto il cagnolino di uno dei ragazzi. Dalle parole alle mani, in breve tempo e sono volate botte, improvvisate armi con  bottiglie rotte e una sbranga di ferro di circa 30 cm. Un passante ha avvisato i carabinieri presso la caserma, che dista pochi metri. Solo il tempestivo intervento dei militari ha evitato il peggio. Quattro gli arresti, un quinto denunciato è ricercato. Una casualità invece ha interessato la figura del rumeno, domenica sera era stato fermato e condotto in caserma, sempre dai carabinieri, perchè ubriaco ed in compagnia di altri connazionali, arrecava disturbo a clienti e gestori dei locali sul lungomare.

Il caso di tentata truffa,  si è concluso con la denuncia per una coppia di Martina Franca. I due coniugi (lui classe 1946 e lei 1953) si erano recati in caserma per denunciare il furto della loro vettura, una Seat Altea, mentre erano in spiaggia. Ma qualcosa nella ricostruzione dei fatti non convinceva i militari. Così controlli sui due, hanno evidenziato ai militari un precedente arresto per delitti contro il patrimonio e il coinvolgimento della vettura in un incidente stradale a gennaio 2011, con denuncia per lesioni colpose al conducente. Qualche domanda in separata sede, prima al marito e poi alla moglie, e le versioni non combaciavano. Dopo una breve insistenza dei militari il marito ha confessato che la vettura era andata distrutta dopo l’incidente e che, con la denuncia, volevano intascare l’assicurazione furto incendio stipulata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *