Potenza, gioia per la Parata dei Turchi

Tre epoche storiche – Medioevo, 1500 e 19/o secolo – per “raccontare” la storia di Potenza tra la devozione per il Santo Patrono, San Gerardo Vescovo, e le “narrazioni” delle invasioni saracene e dell’ingresso in città del nuovo signore, il conte Alfonso de Guevara, con circa 1.300 i figuranti (tra cui 290 musici e 34 cavalieri) che hanno sfilato fino al cuore antico del capoluogo lucano per l’edizione 2018 della “Storica Parata dei Turchi”.
Un lunghissimo corteo – quello partito dallo stadio Viviani nel tardo pomeriggio di ieri, in una Potenza piena di turisti, a migliaia, per assistere alla sfilata – che ha portato il tempietto in onore del Santo fino al centro storico, dove va in scena, in notturna, l’accoglienza del nuovo conte e l’accensione della “iaccara”. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *