Pranzo di controllo nelle scuole di Episcopia

La sana alimentazione e la buona salute viaggiano sullo stesso binario. Un binomio che incide in modo importante nella crescita dei bambini. Consapevole di quanto sia prioritaria la corretta alimentazione,  dal suo insediamento, avvenuto sette anni fa, il sindaco di Episcopia, Biagio Costanzo, a sorpresa si presenta nelle mense scolastiche per effettuare controlli periodici. Obiettivo: verificare sia la quantità che la qualità dei prodotti. Tutte le scuole sono state coinvolte nel progetto: dalla scuola d’infanzia, alla primaria, alla secondaria. Questa volta è toccato alla scuola primaria. Protagonisti dell’incursione culinaria tutte le mamme rappresentanti delle cinque classi, il primo cittadino e il parroco, don Serafino La Sala. Pranzando con i bambini, hanno verificato personalmente la qualità e la quantità del cibo che consumano i ragazzi. Al termine dell’iniziativa, genitori e sindaco si sono detti soddisfatti.. Da quest’anno, inoltre, il primo cittadino ha nominato un tecnologo delle scienze alimentari con l’obiettivo di controllare costantemente la qualità, le quantità e il tipo di prodotto che i ragazzi consumano quotidianamente nella mensa scolastica. È importante che nelle scuole, dove i bambini passano la maggior parte del loro tempo, nasca un buon rapporto con l’abitudine al mangiare e al mangiare bene. Ricordiamo che in Italia sono più di due milioni i giovani che soffrono del disturbo del comportamento alimentare. Una corretta alimentazione nella giovane età rappresenta infatti la condizione prima ed essenziale per una crescita adeguata ed un armonico sviluppo, oltre ad assicurare un corretto intervento di prevenzione sanitaria e l’acquisizione di  corrette abitudini alimentari. Istituzioni, genitori e figli insieme perché ogni scuola è tenuta ad assicurare qualità e quantità dell’alimentazione ai propri alunni.  “Adesso – ha annunciato il sindaco Costanzo – ci rimane da verificare solamente la scuola secondaria, per vedere se raggiungiamo l’eccellenza. I risultati fino ad oggi raggiunti sono davvero soddisfacenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *