Presentata a Bari la decima edizione di ‘SpaccaBari’

È stata presentata ieri, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città, la decima edizione di ‘SpaccaBari’ la tradizionale mostra di presepi d’autore organizzata dall’associazione SpaccaBari con il patrocinio del Comune di Bari. Presenti all’appuntamento, il consigliere comunale, presidente della commissione Culture, Giusi Cascella, la consigliera comunale Alessandra Anaclerio, il presidente e il vicepresidente dell’associazione SpaccaBari, Biagio Diana e Toni Matera.
“Un sfida vinta quella di SpaccaBari – ha affermato il presidente Biagio Diana – se pensiamo che la prima edizione di SpaccaBari, nel 2004, ebbe solo tre visitatori. Anno dopo anno, la mostra è cresciuta attirando sempre più persone fino ad arrivare alle 50.000 della scorsa edizione”. Quest’anno saranno 50 i presepi esposti, provenienti da Puglia, Basilicata, Romania e dalla Russia. Al centro della sala del Fortino Sant’Antonio sarà allestito un presepe multietnico che sarà realizzato man mano dai bambini delle scuole baresi.
“Il progetto a cui stiamo lavorando, e che anche l’assessore alle Culture Silvio Maselli condivide e sostiene – ha proseguito Diana – è la nascita di vere e proprie botteghe di presepisti nei vicoli di Bari Vecchia, che produrranno statue della tradizione barese e che daranno lavoro ai giovani della città vecchia, dando loro la possibilità di imparare un mestiere”.
“SpaccaBari si arricchisce anno dopo anno grazie all’impegno e alla passione dei suoi organizzatori e dei maestri presepisti – ha affermato Giusi Cascella -. Quest’anno la mostra parte in contemporanea con il cartellone natalizio che l’amministrazione comunale ha allestito nel segno di San Nicola.”.
Entusiasta dell’evento anche il vicepresidente di SpaccaBari, Toni Matera: “La novità di quest’anno sarà il presepe vivente, la Natività con i personaggi in carne ed ossa sarà allestita il 6 dicembre, giorno dell’inaugurazione, durante tutti i fine settimana e il 25 dicembre”.
La SpaccaBari sarà inaugurata domenica 6 dicembre, alle 20.30, e proseguirà fino al 6 gennaio all’interno del Fortino Sant’Antonio (piano terra). Questi gli orari:
* Feriali: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 18.30 alle 21.30
* Festivi e pre-festivi: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.30 alle 22.30
* 24 dicembre: dalle 12.00 alle 16.00
* 31 dicembre: dalle 10.00 alle 14.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *