Presentata la prima edizione della mostra concorso “Premio Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita”

Saranno esposte dal 22 al 28 settembre prossimi a Matera, Città Capitale Europea della Cultura per il 2019, negli ambienti dell’ex Ospedale San Rocco, in piazza San Giovanni Battista, le opere che partecipano alla prima edizione della mostra concorso internazionale “Premio Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita”, il concorso creativo rivolto Pittori e Scultori lanciato dalla omonima Associazione “Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita. Sono in totale sessanta le opere selezionate a partecipare alla competizione artistica sui temi Salute, Sanità e Solidarietà. Si tratta di quaranta opere di pittura e venti sculture che potranno essere ammirate, dal 22 al 28 settembre, negli orari di visita dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 20.
La cerimonia di premiazione degli artisti vincitori, articolata nelle sezioni Pittura e Scultura (primo premio di 1.000 euro, secondo premio di 500 euro; targa per il terzo classificato) si terrà nel corso della serata del 28 settembre nello stesso luogo dell’esposizione delle opere, cioè negli ambienti dell’ex Ospedale San Rocco. Nella serata conclusiva, a margine della premiazione degli artisti, ci sarà un momento dedicato al teatro con la recita del monologo “L’ulivo canta per me” a cura della Compagnia Senza Teatro di Ferrandina (Mt).
«Il primo concorso d’arte contemporanea “Un Sorriso alla vita” – Salute, Sanità, Solidarietà è nato col solo fine di far fluire nel mondo dell’arte, che da sempre ha stigmatizzato i momenti fondamentali dello sviluppo della civiltà umana attraverso raffigurazioni, argomenti di vita su tematiche che pervadono ai nostri tempi la cultura di ogni persona, ha avuto una grande attenzione nel mondo artistico», spiega Michele Lupo, presidente dell’Associazione Gian Franco Lupo
“Un sorriso alla vita” – onlus e papà del piccolo Gian Franco, alla cui memoria è stato intitolato il sodalizio: «Gian Franco è volato in cielo in età prematura, ma vive nelle azioni quotidiane dell’associazione», aggiunge. E spiega come le opere in concorso saranno valutate da «una prestigiosa giuria composta da personaggi del mondo dell’arte e della cultura italiana. Data la presenza di artisti stranieri, si è ritenuto opportuno inserire anche un critico d’arte spagnolo. Per dare un peso sanitario alla mostra-concorso, nella giuria sarà presente anche il Pediatra prof. Giuseppe Masera, appassionato d’arte e già Ordinario di Pediatria dell’Università di Milano Bicocca e Direttore della Pediatria del SanGerardo di Monza fino al 2009 quando gli è succeduto il prof. Andrea Biondi, e nominato presidente onorario dell’Associazione Gian Franco Lupo nell’atto costitutivo notarile». Il presidente Lupo conclude affermando che
«l’iniziativa, visto il grande successo di partecipazione riscosso, può essere considerata, in proiezione della celebrazione
di Matera Capitale europea della Cultura per il 2019, un momento di grande rilancio socio-culturale delle tematiche
della Salute, Sanità e Solidarietà».
«Il mio caloroso ringraziamento, unitamente a quello dell’Associazione Gian Franco Lupo, non può che essere rivolto ai veri protagonisti di questo evento, gli ARTISTI – afferma Francesco Mestria, direttore artistico del concorso internazionale “Premio Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita”, –. Li ringrazio tutti per aver partecipato e per aver accettato di misurarsi sulle tematiche tanto complesse ed inusuali proposte dal bando di concorso. Li ringrazio perché, con le loro opere, hanno arricchito enormemente il messaggio che l’Associazione Gian Franco Lupo ha voluto lanciare sui temi della Sanità, della Salute e della Solidarietà. I temi proposti non erano dei più semplici da rappresentare artisticamente ma loro sono andati oltre la pura e semplice trasposizione pittorica/scultorea, sono entrati nelle tematiche del concorso con tecnica, capacità e con tutta la loro forza espressiva e rappresentativa regalandoci, più che delle opere d’arte, delle vere EMOZIONI».

La commissione selezionatrice ha messo grande impegno nel valutare quali opere, tra le tante inviate, potessero partecipare al concorso, vista la quantità e l’alto livello artistico delle stesse presentate al suo giudizio. La commissione era formata da Francesco Mestria, direttore artistico del “Premio Gian Franco Lupo –Un sorriso alla vita”, oltre che da due componenti della commissione giudicatrice: il prof. Saverio Ciccimarra e Roberto Ronca.

Alla prima fase della mostra concorso hanno partecipato artisti in rappresentanza di quasi tutte le regioni italiane: mancano, infatti, soltanto artisti del Molise, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. Di grande rilevanza, inoltre, sono state le iscrizioni da Paesi esteri quali Argentina, Venezuela, Spagna, Grecia, Slovenia e due dall’Iran. Ricordiamo che il “Premio Gian Franco Lupo – Un sorriso alla vita” si pregia della presidenza onoraria del prof. Giuseppe Masera, un luminare riconosciuto a livello internazionale nel campo della Pediatria. Presidente della Commissione giudicatrice, invece, è la giovane ma già affermata critica d’arte spagnola Alicia Rodrighez Merelo di Granada. Gli altri componenti della Giuria sono:
o Arthur Duff, statunitense, docente di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Perugia;
o Antonietta Campilongo, architetto, curatore e critico d’arte (Roma);
o Pietro Capogrosso, pittore e docente ABA di Roma
o Rino Cardone, giornalista, critico e storico dell’Arte (Potenza);
o Saverio Ciccimarra, docente di Storia e Filosofia al Liceo Classico “E. Duni” di Matera, presidente del Nucleo di valutazione del Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera, membro della Giuria per l’assegnazione del Premio Strega (Ferrandina – MT);
o Mauro Mezzina, scultore, docente ABA di Bari (Bari);
o Roberto Ronca, direttore artistico e curatore di Spazio-Tempo Arte e di AIAPI (Associazione Internazionale Arti Plastiche Italia) IAA/AIAP UNESCO Official Partner (Verona) Delle opere partecipanti alla mostra-concorso sono state inserite le schede nel catalogo che documenterà la eccezionale qualità delle realizzazioni artistiche che sono state poste all’attenzione della commissione giudicatrice. Si segnala, poi, che due artisti, rispettivamente originari della Sardegna e della Basilicata, hanno inteso regalare le loro opere pittoriche quale contributo alla iniziativa dichiarandosi però fuori concorso; i due dipinti saranno esposti in aggiunta agli altri 40 selezionati.
​I nomi degli artisti in concorso sono:
per la pittura: Alfredo Avagliano – Torre Annunziata (NA); Leonardo Basile – Bari Santo Spirito (BA); Lello Bavenni – Vico Equense (NA); Luigia Bonasera – Marsala (TP); Mirella Buosi – Annone Veneto (VE); Loredana Cacucciolo – Bari; Carlo Cammarota – Torino; Cesare Cassone – Bari; Angela Catucci – Turi (BA); Rita Cerquetti – Civitanova Marche (MC); Fabienne Di Girolamo – Teramo; Salvatore Di Terlizzi – Busseto (PR); Katerina Grapsia – Grecia; Carmela Lorusso – Rozzano (MI); Gabriella Maldifassi – Vigevano (PV); Gerardo Marzullo – Salerno; Jara Marzulli – Adelfia (BA); Cataldo Mastrorilli – Ruvo di Puglia (BA); Antonietta Meneghini – Thiene (VI); Anna Milanese – Matera; Roberta Musi – Milano; Alessandra Nunziante – Torino; Luca Piccini – Firenze; Grazia Salierno – Adelfia (BA); Manuela Scannavini – Roma; Tina Sgrò – Reggio Calabria; Alfonso e Nicola Vaccari – Forlì; Yajaira M.Pirela – Argentina; Irene Albano – Marconia (MT); Giusy Busco – Casamassima (BA); Luciana Bertorelli – Savona; Helena Koruza – Slovenia; Michela Nacci – Matera; Giuseppe Potito – Modugno (BA); Guillermo Ignacio Salvador – Argentina; Salehi Adeleh – Iran; Zofaghari Benyamin – Iran; Laura Facchin – Motta di Livenza (TV); Madalena Marfelli – Casamassima (BA); Luisa Valenzano – Casamassima (BA).

per la scultura: Alberto Barazzuti – Milano; Sandy Bellantoni – Messina; Rocco Caldarola – Potenza; Lorenzo Calogiuri – Lizzanello (LE); Elisa Cerri – Cascina (PI); Michelle Consalvo – Capurso (BA); Luce Di Maggio– Martina Franca (TA); Carlo Dicillo –(Corigliano D’Otranto (LE); Amatore Ditullio – Noicattaro (BA); Ferruccio Fabbri – Rimini; Marta Gutierrez Fresneda– Siviglia Spagna; Maria Luisa Imperiali – Milano; Annalisa La Forgia– Bisceglie (BA); Mimmo Laterza – Altamura (BA); Virginia Milici – Zero Branco (TV); Mario Naccarato – Catanzaro; Francesco Paglialunga – Veglie (LE); Antonella Soria– Ercolano (NA); Michele Tortorelli – Potenza.
I pittori fuori concorso che donano l’opera sono Giulio Orioli – Nova Siri (MT) e Domenico Mimmo Di Caterino – Cagliari. contatti: unsorrisoallavitaonlus@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *