Presentata la manifestazione Sport for Peace

Presentata ufficialmente la manifestazione “Sport for Peace”, giunta alla sua edizione numero 4. Sono intervenuti Cornelio Bergantino e Antonio Montemurro, rispettivamente Assessore alla Cultura e allo Sport del comune di Matera, Roberto Miriello, responsabile del torneo basket, Nico Taratufolo, responsabile del torneo calcio e Michele Di Gioia, Presidente del comitato organizzatore. Tutti hanno convenuto su un punto molto importante, cioè lo sport come veicolo di pace, data anche la sede dove si svolgerà la manifestazione, Matera, la città della pace e candidata a Capitale Europea della Cultura 2019. Lo sport, quindi, deve educare i protagonisti al sano agonismo, alla competizione sportiva; il che non significa vincere a tutti i costi, ma gareggiare nel rispetto degli altri, che non sono dei nemici da abbattere, ma semplici antagonisti.

Lo sport, inoltre, è anche un modo per protestare (emblematico il caso di Tomaie Smith e John Carlos, velocisti americani di colore che, dopo la gara dei 200 metri alle Olimpiadi di Città del Messico 1968, si sono presentati sul podio con un guanto nero e, durante l’inno, hanno sollevato il pugno chiuso. Per la cronaca, pagarono quel gesto con la squalifica). Significativa una frase di Bergantino:”Gareggiare presuppone una sfida insieme ad altri, e non contro gli altri”.

Prima Miriello, poi Taratufolo hanno ufficializzato le squadre partecipanti: per il torneo di basket, le squadre sono 8 (Virtus Matera, Pallacanestro Lecce, Cestistica Bernalda, Teknical Sport Massafra nel girone A; Angels Manfredonia, Valentino Basket Castellaneta, Athena Matera e Libertas Basket Foggia nel girone B); il torneo durerà 2 giorni e mezzo, e, come ha specificato Miriello, “avremo la possibilità di visionare molti ragazzi, alcuni del quali sono già in odore di rappresentativa”

Per il torneo di calcio, categoria Pulcini e Esordienti, le squadre partecipanti sono 6 (ASD Polisportiva Andriensis, ASD Real Ferrandina, ASD Pellegrino Altamura, Gaetano Scirea Matera, AS Bari e Virtus Matera, con il Bari ancora in dubbio). Il torneo durerà un giorno, dalla mattina alla sera, presso il centro sportivo “Andrea Fortunato”. Taratufolo ha spiegato che “al giorno d’oggi, è più facile insegnare a vincere, mentre è difficile insegnare a perdere”

Come già preannunciato la scorsa settimana, da quest’anno, oltre al torneo sportivo, la società Virtus Matera ha abbinato un concorso cinematografico, in occasione del “Matera International FICTS Festival”, che premierà il cortometraggio che, più di tutti, avrà dato il miglior messaggio di sport e cultura. Sponsor della manifestazione è la RF Group, azienda specializzata nella produzione di accessori e componenti per l’industria di mobili ed imbottiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *