Presentato a Potenza il progetto Basilicata fiorita

Incrementare la cittadinanza attiva e il senso di comunità regionale attraverso la cultura del verde rendendo così più belli i luoghi è uno degli obiettivi della seconda edizione di “Balconi fioriti” denominata non a caso “Basilicata fiorita”. Il progetto è stato presentato oggi, a Potenza, dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, da Patrizia Minardi, dirigente dell’Ufficio sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata, da Rossella Tarantino, Project manager di Matera 2019, e da Massimiliano Burgi, responsabile dell’iniziativa, nel corso di un incontro a cui hanno partecipato i sindaci della Basilicata e i giornalisti.
“Dopo balconi fioriti, il concorso svoltosi lo scorso anno – ha detto Adduce – nello spirito di tutto il cammino della candidatura abbiamo deciso, d’intesa con la Regione Basilicata, di riprendere le attività con il progetto regionale “Basilicata fiorita”, prima iniziativa della Fondazione MateraBasilicata2019, attraverso il coinvolgimento di tutti i sindaci dei comuni lucani. Lo dicevamo prima della vittoria e ancor di più lo ribadiamo oggi che è quanto mai indispensabile che il percorso verso il 2019 veda protagonisti tutti i comuni della Basilicata. Matera ha vinto, come è scritto a chiare lettere nella motivazione della giuria, non per la sua bellezza, ma per il progetto lungimirante che ha costruito grazie alla partecipazione attiva dei cittadini e grazie alla dimensione europea dei progetti. Bisogna continuare su questa strada mantenendo l’impostazione del dossier aperto al futuro, all’innovazione, alle altre culture”.
Diversi gli obiettivi di Basilicata fiorita, come ha spiegato Massimiliano Burgi: “Promuovere la dimensione pubblica degli spazi urbani e forme di socialità e aggregazione; portare la cultura, intesa nelle sue diverse espressioni artistiche, laddove solitamente non arriva; ampliare le occasioni di crescita e di collaborazione con artisti, designer, paesaggisti locali, nazionali ed europei; contribuire a far fiorire una comunità regionale di cittadini che vogliono prendersi cura delle proprie città anche attraverso l’acquisizione o lo scambio di pratiche europee”.
A spiegare le modalità del concorso Rossella Tarantino: “Due le linee del progetto, una riguarda le due città capoluogo, Matera e Potenza, che dovranno coinvolgere i cittadini nella riqualificazione a verde non solo di singoli balconi, ma anche di interi condomini, di aree verdi pubbliche o private abbandonate o in condizioni di degrado. Tutti gli altri comuni, invece, dovranno soffermare la loro attenzione sui balconi fioriti. Da oggi fino al 21 giugno tutti i comuni dovranno lanciare i loro concorsi che si chiuderanno il 21 giugno con la festa europea della musica in ogni comune che ha aderito al progetto. Dal 21 giugno al 10 settembre i comuni premieranno i vincitori. In occasione della prossima edizione di Materadio, la Festa di Rai Radio3, si terrà una mostra fotografica su Basilicata fiorita. In autunno è in programma un progetto con residenze artistiche per recuperare aree pubbliche dismesse adottate da gruppi di cittadini”.
A portare i saluti del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, la dirigente Patrizia Minardi: “La Regione Basilicata sostiene con grande attenzione i progetti di Matera 2019. Basilicata fiorita, in particolare, ha il merito di ampliare il coinvolgimento dei cittadini attraverso la partecipazione dei 131 comuni che vogliono impegnarsi in questo percorso per fare ancora più bello il nostro paesaggio. Non si tratta, però, di un processo unicamente estetico, ma anche e soprattutto formativo in quanto impegna ogni singolo cittadino a diventare parte attiva del percorso di riqualificazione delle città”.
All’incontro ha partecipato anche Giovanni Dichio, sponsor tecnico della manifestazione, che ha donato ad ogni sindaco una pianta come simbolo dell’avvio del progetto.
Il bando verrà pubblicato domani sul sito internet della Fondazione MateraBasilicata2019. E domani mattina, alle 10.30, verrà presentato alla città di Matera in un incontro pubblico che si terrà nella sala Giunta Mandela del municipio. La stampa e i cittadini sono invitati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *