Preview Matera-Benevento

Weekend decisivo per il girone C della Lega Pro. Tra domani e domenica, il calendario propone 3 scontri diretti. Matera-Benevento è la gara che potrebbe dare all’11 materano la certezza ufficiosa dei play-off. In casa biancazzurra brucia ancora il pareggio rocambolesco dell’andata, quando, in vantaggio 3-1, i campani sono riusciti a pareggiare nei minuti finali. La concentrazione è al massimo, e si attende il pubblico delle grandi occasioni (indetta la Giornata Biancazzurra, ndr).
Il laterale Mazzarani è pronto alla sfida: “Sarà una gara difficile, per noi è la prima di 4 finali. Il Benevento crede ancora alla B, e verrà qui per cercare i 3 punti. Abbiamo agganciato la quarta piazza e non vogliamo mollarla proprio ora. Ecco perché domani servirà il massimo impegno. Il mister è stato categorico dopo la sconfitta con il Foggia, e ci ha detto di mettere una pietra sopra e ripartire. Ci sono tanti scontri diretti importanti in questo weekend (Juve Stabia-Salernitana e Lecce-Foggia, ndr), e ogni squadra spera nel passo falso dell’avversario. In questo momento della stagione nessuna squadra può sentirsi tranquilla, perché la classifica è corta e ogni passo falso può essere determinante”. Il match winner della gara di sabato, Abou Diop, dovrebbe partire nuovamente dalla panchina, a scapito del trio ormai consolidato formato da Carretta, Letizia e Madonia.
In casa beneventana c’è ancora qualche speranza di promozione diretta in B, anche se il distacco dalla capolista Salernitana (5 punti) è difficile da colmare in 4 gare. La formazione di Brini può vantare gente di categoria superiore, ed una coppia di attaccanti di primissimo livello per la Lega Pro: Eusepi e Marotta, sinora, hanno siglato 26 reti, con il primo che guida la classifica marcatori con 17 reti. Il gioco dei giallorossi passa dai piedi e dall’intelligenza tattica di Gaetano D’Agostino, che ha sposato il progetto del patron Vigorito dopo aver iniziato la stagione nelle file dell’Andria. “Sappiamo che non possiamo accontentarci del pareggio, quindi andremo a Matera con la voglia e la determinazione per fare bottino pieno. – ha detto il 33enne centrocampista siciliano – La vigilia di queste partite è sempre carica di tensione, ma noi calciatori più esperti dobbiamo trasmettere tranquillità ai più giovani. La prestazione di sabato di Kanoutè è un chiaro esempio”. Nel turno precedente il Benevento ha risolto facilmente la pratica Reggina, ulteriormente penalizzata dalla giustizia sportiva e ormai destinata alla D. D’Agostino è stato uno dei marcatori della gara: “Sono contento, era un pò che ci speravo. – ha detto – Era importante sbloccare il risultato e averlo fatto personalmente mi rende particolarmente felice. Mi piacerebbe dedicare il gol al nostro tifoso Valerio scomparso recentemente in un incidente stradale così come a tutta la sua famiglia che sta attraversando un momento particolare. Contro i calabresi, mister Brini mi ha collocato in una posizione diversa rispetto al solito. Con il tempo sto capendo che in questa categoria, agire da play basso non è importante come in serie A, e avanzare il raggio d’azione può essere pericoloso per le difese avversarie”.
Ad arbitrare Matera-Benevento (calcio d’inizio ore 15), sarà il signor Edoardo Paolini di Ascoli Piceno, coadiuvato dagli assistenti Andrea e Stefano Cordeschi, entrambi di Isernia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *