Prezzi “stracciati” di clementine e arance nei supermercati pugliesi

Sulle arance e le clementine vi sarebbero offerte e promozioni a prezzi stracciati grazie ad alcune aste a doppio ribasso, con conseguenze sulle produzioni della Puglia. A denunciarlo e la Coldiretti Puglia che segnala la ‘svendita’ delle clementine da parte di alcuni punti vendita della Grande Distribuzione.

“Nonostante il calo della produzione di clementine, a Palagiano del 70% e del 50% in media in tutta la provincia di Taranto, si stanno verificando fenomeni speculativi che portano i prezzi di vendita sottocosto sui banchi delle catene della grande distribuzione. E’ una turbativa di mercato che mette a rischio le quotazioni di clementine e arance pugliesi in campagna, dove gli agricoltori non possono anche nel 2019 essere costretti a vendere a prezzi al di sotto dei costi di produzione. Contestiamo il meccanismo della vendita sottocosto, in particolare nel settore alimentare, in quanto capace di produrre un vero e proprio illecito concorrenziale. – ha spiegato Savino Muraglia, presidente Coldiretti Puglia – Daremo battaglia perché venga accertata l’origine di prodotti in vendita e il meccanismo dei sottocosto e delle offerte a prezzi stracciati  – annuncia Muraglia – fino ad arrivare a denunciare i fenomeni speculativi ai competenti organi di controllo, perché non è pensabile una ennesima campagna agrumicola disastrosa come quella del 2018-2019, quando gli agricoltori hanno addirittura espiantato gli alberi perché costretti a cambiare indirizzo produttivo”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *