Progetto “Vie Blu”, individuata soluzione in Regione

vie-bluLa Regione Basilicata gestirà le procedure per il ritorno del progetto “Vie Blu” alle Province e si farà carico degli oneri che ne deriveranno, garantendo il pieno coinvolgimento lavorativo per tutti gli addetti, nei tempi strettamente necessari ad esperire le procedure e comunque non oltre la prima metà di agosto.
Le Province utilizzeranno i tecnici e gli impiegati, insieme agli operai, anche mediante agenzie di intermediazione del lavoro per realizzare interventi per la salvaguardia ambientale, tra cui mitigazione del rischio idraulico, riqualificazione dei sistemi ambientali, prevenzione incendi e tutela delle acque.
E’ questa la soluzione condivisa oggi in Regione dal tavolo istituzionale sul Progetto “Vie Blu” composto da Regione, Province, Aree Programma e Organizzazioni sindacali.
Sono un centinaio i lavoratori interessati. Tra questi una settantina sono della provincia di Potenza e una quarantina di quella di Matera.
La soluzione giunge al termine delle riunioni coordinate dal dirigente generale della Presidenza della Giunta Angelo Nardozza in stretto raccordo con il presidente De Filippo che lunedì scorso aveva convocato con urgenza i presidenti delle Province di Potenza e Matera. Gli incontri si sono svolti con il continuo supporto degli Uffici regionali e del dirigente generale del Dipartimento Ambiente, Donato Viggiano.
“L’ ipotesi finale condivisa dal tavolo e raggiunta grazie alla disponibilità di tutti gli interlocutori – commenta il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo – risolve le problematiche che erano emerse per la realizzazione del Progetto a seguito degli impedimenti imposti dal Patto di stabilità. La Regione – aggiunge De Filippo- convinta della bontà dell’iniziativa si farà carico di tutti gli oneri che ne deriveranno.  Il Programma Vie Blu  resta un percorso virtuoso, in linea con la strategia regionale sull’ assetto del territorio, che riesce a dare risposte concrete al fabbisogno occupazionale. Nelle prossime ore – annuncia il presidente De Filippo-  gli uffici regionali predisporranno le modifiche  agli accordi sottoscritti da Regione e Province e degli elaborati progettuali per consentire l’avvio del Progetto nella sua interezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *