Prorogata la commissione d’inchiesta sul termovalorizzatore Fenice

Il Consiglio regionale di Basilicata ha approvato a maggioranza la proroga dei lavori della commissione d’inchiesta sul termovalorizzatore dei rifiuti ‘Fenice’ di Melfi fino al 31 gennaio 2013, per permettere ai consiglieri di acquisire i dati delle analisi svolte dal Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche). La proroga è stata richiesta da Nicola Pagliuca, presidente della commissione. “Il lavoro d’inchiesta è terminato – ha detto l’ex sindaco di Melfi – ma è opportuno prevedere una riunione ulteriore per analizzare questi dati”.

Il Cnr ha svolto un lavoro completamente gratuito e piuttosto complesso, avviato solo a giugno, quindi è comprensibile una proroga. In precedenza, rispondendo ad un’interrogazione di Mario Venezia (Pdl), l’assessore all’ambiente, Vilma Mazzocco, ha spiegato che la Regione ha chiesto alla Provincia di Potenza di approfondire le analisi sullo stato dell’acqua della diga del Pertusillo. “Sono in corso le verifiche sugli scarichi autorizzati e su eventuali sversamenti abusivi”, ha chiosato l’assessore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *