Proseguono le assunzioni di Oss al Policlinico Riuniti di Foggia

Sono partite da inizio settembre le assunzioni di parte degli operatori socio sanitari (OSS) vincitori del maxi concorso unico coordinato dal Policlinico Riuniti di Foggia nelle strutture pugliesi che ne avevano fatto richiesta. Le procedure di effettiva presa in servizio dei candidati sono in fase di completamento e molte delle aziende sanitarie che hanno richiesto il rafforzamento del personale le hanno quasi concluse. Per la cronaca, molti dei vincitori hanno già preso servizio già tra il 1 agosto e il 1 settembre. In totale il numero dei candidati da assumere attualmente è pari a 2.161 comprensivo delle riserve militari ma, al termine delle procedure di presa in servizio ancora in corso di svolgimento, la sanità pugliese potrà contare su un numero maggiore di assunzioni per l’anno 2020 pari a 2.683 nuovi Oss.
Nello specifico i posti totali destinati alla riserve per personale interno è di 1.017 di cui: 330 alla Asl di Bari, 54 alla Asl Bat, 61 alla Asl Brindisi, 108 alla Asl Foggia, 199 alla Asl Lecce, 32 alla Asl Taranto, 88 al Policlinico di Bari, 125 al Policlinico Riuniti di Foggia, 8 all’ IRCCS Giovanni Paolo II di Bari e 12 all’IRCCS De Bellis di Castellana Grotte. I posti destinati ai vincitori esterni sono così suddivisi: 422 alla Asl Bari, 77 alla Asl Bat, 234 a Brindisi, 284 saranno assunti dalla Asl Foggia, 254 dalla Asl Lecce, 90 dalla Asl Taranto, 112 avranno come destinazione il Policlinico di Bari e 158 il ‘Riuniti’ di Foggia.
Ulteriori assunzioni, poi, rientrano nella legge ‘Madia’ ed usufruiscono della procedura di ‘progressione interna’ per la quale hanno potuto assicurarsi il ruolo di Oss con un concorso interno. Di questa categoria 150 dipendenti appartengono alla Asl Bari, 91 alla Asl Lecce, 76 alla Asl Foggia, 57 al Policlinico Riuniti di Foggia, 49 a Brindisi, 40 al Policlinico di Bari, 24 alla Asl di Taranto, 22 alla Asl Bat, 8 all’IRCCS Giovanni Paolo II di Bari e 5 all’IRCCS De Bellis per un totale complessivo di 522 nuovi Oss.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *