Protocollo di intesa a sostegno imprese pugliesi

Possiamo dare una buona notizia alla Puglia. Abbiamo siglato un protocollo di intesa che permetterà alle imprese che vantano un credito nei confronti della Regione, di chiedere alle banche, a costi vantaggiosi, una anticipazione delle somme che l’ente pubblico non può pagare a causa dei vincoli imposti dal Patto di stabilità.Noi non potevamo stare a guardare passivamente una crisi che può diventare da un momento all’altro catastrofica e abbiamo ideato qualcosa di inedito perché questo atto è il primo in Italia. Nel momento in cui centinaia o forse migliaia di aziende, in tutta Italia, rischiano di chiudere i battenti perché le pubbliche amministrazioni, pur avendo liquidità nelle proprie cassaforti, non posono onorare i propri impegni a causa di norme irrazionali che regolano il Patto di stabilità interno, noi siamo bloccati.

La Regione Puglia ha miliardi in cassaforte, ha debiti per centinaia di milioni di euro che riguardano aziende importanti che occupano migliaia di lavoratori e che rischiano di chiudere. Non ci potevamo rassegnare a questa realtà. Mentre chiedevamo al governo centrale di svegliarsi e rendersi conto di questa situazione che sta uccidendo il Sud noi ci siamo organizzati. E abbiamo lavorato intensamente con tutte le banche perché potessero fare un passo in avanti, assumersi una responsabilità di tipo sociale. Cioè aiutare le imprese a poter godere di quella liquidità che è necessaria per mandare avanti la baracca aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *