Provincia di Matera e Associazione ‘ItaliaCamp’ insieme per ‘La tua idea per il Paese’

Giovedì 5 luglio alle ore 10.30 presso la Sala giunta della Provincia di Matera verrà siglato il Protocollo di intesa con l’Associazione ItaliaCamp. “L’iniziativa intende, principalmente, sostenere la II edizione del concorso “La tua idea per il Paese”. Un concorso – ha sottolineato la consigliera Giovanna Vizziello – teso a raccogliere e realizzare idee (non si vincono somme di denaro o stage) e proposte per l’innovazione sociale ed economica in Italia, selezionando progetti di interesse nazionale e volti a far fronte alle esigenze delle comunità territoriali tese a ottenere la partecipazione di tutta la società civile. Una selezione che si attua in maniera partecipata e democratica attraverso tre BarCamp territoriali (conferenza destrutturata di origine americana). “Gli Stati Generali del Mezzogiorno d’Europa” si sono svolti a Catanzaro e hanno coinvolto direttamente le 7 regioni del Sud Italia (tra cui la Basilicata), al fine di selezionare 2 idee innovative (una di policy e una di business) per ciascuna regione ed inserirle all’interno di una idea programma per il Sud da presentare al Governo Monti.”

ItaliaCamp, nato nel 2008 come primo think tank (serbatoio di idee) universitario in Italia e dopo il successo del primo BarCamp, tenutosi nell’ottobre 2009, con il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri si è costituita, nel giugno 2010, l’Associazione ItaliaCamp al fine di realizzare 4 BarCamp (Roma, Milano, Lecce e Bruxelles) e lanciare la prima edizione del concorso “La tua idea per il Paese”. Le 10 migliori idee così selezionate sono state, quindi, premiate, nel novembre 2011, a Palazzo Chigi, alla presenza del Sottosegretario Antonio Catricalà, Presidente Onorario dell’Associazione ItaliaCamp, e dei partner di progetto di ItaliaCamp (Wind, Unipol, Intesa Sanpaolo, Rcs, CDP, AGCM, Ferrovie dello Stato, Poste Italiane, Sisal), impegnati nella loro concreta realizzazione.

“La provincia di Matera – ha concluso il presidente Stella – ha la possibilità di far emergere e valorizzare, grazie al processo di crowdsourcing (modello di business nel quale un’azienda o un’istituzione affida la progettazione, la realizzazione o lo sviluppo di un progetto, oggetto o idea a un insieme indefinito di persone non organizzate in una comunità preesistenti) e condivisione promosso da ItaliaCamp, eccellenze locali, progettualità e idee a esse collegate in un contesto aperto volto al concreto sviluppo del nostro territorio. Consapevoli del fatto che la differenza la faremo sulla nostra capacità personale e di gruppo di valorizzare al meglio il nostro tempo e le nostre idee, si apre uno scenario realmente innovativo e fortemente partecipativo.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *