Raccolta differenziata al 72% ad Altamura

La raccolta differenziata, ad Altamura, raggiunge a settembre il 72,08%. Si conferma l’andamento positivo rilevato nei mesi estivi dopo l’attivazione del servizio di raccolta differenziata porta-a-porta (a luglio il 65,40% e ad agosto il 76,57%). Il Comune di Altamura è tenuto a trasmettere mensilmente alla Regione Puglia i dati relativi alla produzione dei rifiuti solidi urbani, i quantitativi raccolti in maniera differenziata e avviati a impianti di riciclaggio (recupero e/o valorizzazione), inserendo i dati riguardanti le quantità e la qualità dei rifiuti urbani raccolti in maniera indifferenziata e differenziata, specificando le relative destinazioni.
Le percentuali sulla raccolta differenziata dei mesi di settembre, ottobre e novembre saranno fondamentali per ottenere delle premialità sulle tariffe dell’ecotassa che il Comune di Altamura è tenuto a pagare alla Regione Puglia. L’ecotassa è il tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico dei rifiuti solidi. Ad inizio anno, la Regione ha stabilito per Altamura un’aliquota di ecotassa pari a 25,82 €/t. A
seguito della Legge Regionale n.8 del 28 marzo 2018, il Comune si è impegnato ad incrementare ulteriormente nei mesi di settembre, ottobre e novembre la differenziata del 17% per ottenere un’aliquota di ecotassa pari a 15,00 €/t.
«Confido nel senso di responsabilità delle cittadine e dei cittadini» ha dichiarato la Sindaca di Altamura Rosa Melodia «il raggiungimento degli obiettivi prefissati determinerà un risparmio non solo per le casse comunali, ma anche per la collettività».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *