Rapine in autostrada, cinque arresti in Puglia

Con il volto coperto da guanti o passamontagna e armati di coltelli, mazze e pistole, avrebbero rapinato aree di servizio, supermercati e altri esercizi commerciali, e tentato di rapinare un ufficio postale, terrorizzando avventori e gestori di aree di servizio fra Cerignola (Foggia) e Trani. Si tratta di cinque persone, tutte di Cerignola, arrestate questa mattina dagli agenti della Polstrada di Bari e Foggia, su ordinanza di custodia cautelare del gip del tribunale di Trani. L’indagine è partita nel settembre scorso, dopo una rapina compiuta presso l’area di servizio ‘Canne Sud’, lungo la A14, a Canosa di Puglia.
A finire in manette sono stati Michele Gadaleta, di 40 anni, Giuseppe Americo, di 24, Teodato Gallo, di 22, Salvatore e Giuseppe Sciancalepore, rispettivamente di 25 e 21 anni. Dovranno rispondere, a vario titolo, di rapina e tentata rapina e detenzione abusiva di armi da fuoco. Le indagini sono state svolte mediante pedinamenti, intercettazioni e riprese con sistemi di sorveglianza. Nei confronti degli arrestati vengono contestate tre rapine messe a segno e due tentate, con bottini variabili da poche centinaia di euro a duemila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *