Regione Basilicata nuovi provvedimenti pro-Unibas

“Alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2010-2011 dell’Università di Basilicata, il governo lucano non si presenterà  a mani vuote. Nella giornata di oggi,  domenica, infatti, il Presidente della Regione, Vito De Filippo, e l’assessore alla Formazione e Cultura, Rosa Mastrosimone,  d’intesa con la dirigente generale del Dipartimento, Liliana Santoro, metteranno a punto gli ultimi dettagli della manovra finanziaria da sottoporre all’approvazione della Giunta già nella seduta di domani, lunedì”. Lo rende noto il portavoce del Presidente della Regione, Nino Grasso.
“Ritenendo prioritario sostenere il diritto allo studio, attraverso l’erogazione dei vari servizi garantiti dall’Ardsu agli studenti lucani  – a partire da mensa, trasporti e borse di studio – il presidente De Filippo e l’assessore Mastrosimone hanno convenuto sulla opportunità di dare un segnale forte in questa direzione con l’assegnazione all’Agenzia regionale per il diritto allo studio di un finanziamento aggiuntivo rispetto ai fondi che  annualmente le vengono assegnati.
Come è facile intuire si tratta di un atto politico-amministrativo in controtendenza rispetto a ciò che avviene a livello nazionale, alla luce dei recenti tagli ai finanziamenti destinati alle Università  italiane decretati dal governo Berlusconi.
Dopo aver deciso di sostenere, con i fondi delle royalty del petrolio, le attività  didattiche e di ricerca dell’Ateneo lucano, la giunta regionale di Basilicata, anche attraverso questo ulteriore finanziamento aggiuntivo per il diritto allo studio, da reperire nel bilancio del Dipartimento Formazione, continua invece ad investire su scuola, ricerca e innovazione, in ciò emulando i Paesi più ; avveduti dell’Unione Europea, come la Germania, che hanno già agganciato, attraverso questa politica, il treno della ripresa economica.
Il presidente De Filippo e l’assessore Mastrosimone, facendo proprie le istanze venute nei giorni scorsi dalle associazioni studentesche, hanno già  convocato per i prossimi giorni una riunione tecnica, alla quale parteciperanno, oltre ai rappresentanti degli studenti e ai vertici dell’Ardsu, anche le Province di Potenza e Matera e i due Comuni capoluogo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *