Regione e Pro Loco in rete per un turismo eticosostenibile

Positivo il bilancio dell’iniziativa “viaggio al cuore della vita” alla scoperta delle bellezze lucane che ha visto domenica scorsa protagoniste le Pro Loco di Basilicata. Un itinerario emozionale proposto dall’Ufficio Turismo della Regione Basilicata per esaltare le vocazioni più significative della nostra terra.“Un’occasione, quella di domenica, che ha dimostrato, con l’entusiasmo vivo, palpabile ed esaltante di tutti i partecipanti, come vivere insieme esperienze emozionali può contribuire, più di tante parole, a creare lo spirito giusto per lavorare fianco a fianco –ha dichiarato Antonio D’Elicio, Presidente regionale Unpli- . questa la strada che dobbiamo percorrere per rafforzare la proposta dell’ufficio Turismo della Regione.” “E’ il momento di dare voce alle molteplici identità che compongono la nostra regione, creando una rete organica di tutti gli operatori di settore, pubblici e privati, ad iniziare dalle Pro Loco che per tradizione e sensibilità rappresentano il simbolo stesso dell’Amore per la Basilicata – ha sostenuto Tomangelo Cappelli, ideatore e coordinatore del Programma Regionale – per offrire, attraverso gli Itinerari Emozionali, un unico entusiasmante Cartello. Vogliamo lavorare tutti insieme per fare del Viaggio in Basilicata, il viaggio che ognuno ha sempre sognato per creare, nuove opportunità lavorative soprattutto per i giovani nei vari settori legati al turismo puntando a soddisfare la richiesta mondiale, sempre crescente, dei cosiddetti viaggi di scoperta, mirati a far vivere esperienze che coinvolgano direttamente i viaggiatori in cerca del vero senso dell’esistenza, mettendoli a contatto con una realtà, la nostra, ricca di un’umanità autentica che ognuno potrà portare per sempre nel cuore.” Durante il viaggio che ha toccato luoghi di eccellenza dai castelli federiciani di Lagopesole con il mueso narrante sulla storia di “Federico II” e Melfi, al Santuario di S. Donato (piccola assisi lucana) e annesso Giardino storico di Ripacandida, con degustazioni di miele lucano al Museo della famiglia Rondinella, e di Aglianico del Vulture doc e prelibatezze nostrane, presso l’antica bottaia scavata nel tufo del Consorzio Viticoltori Associati del Vulture di Barile. Si punta nell’immediato futuro all’istituzione di una rete organica con il coinvolgimento delle Pro Loco delle regioni (Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia) che aderiscono al Progetto Interregionale “itinerari di Federico II di Svevia con la creazione di una vetrina per tutti i siti delle Pro Loco, per la promozione di un Cartello Unico, di tutte le manifestazioni, eventi, spettacoli, riti sacri e popolari. E all’organizzazione di grandi eventi internazionali per il lancio del programma umanitario “Vivere una Vita che Vale” con la partecipazione di testimonial che hanno già aderito all’iniziativa come Michele Placido e Katia Ricciarelli che prevedono la II^ edizione di: “Lourdes abbraccia la Basilicata” (4 settembre 2013), “Fiaccolata d’AMORE per l’Umanità” da svolgersi in ogni borgo della regione (4 settembre 2013), “Assisi e la Basilicata insieme nel Cantico delle Creature, Laboratori emozionali nelle scuole” (4 ottobre 2013)e “Note d’AMORE per VIVERE UNA VITA CHE VALE” con l’adesione di musicisti e cantanti sotto l’egida di Katia Ricciarelli e Rocco Papaleo I^ Edizione (per l’estate 2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *