Regione Puglia adotta i sistemi di tecnologia “flash” per il monitoraggio della glicemia e del diabete

Sono state adottate dalla giunta regionale pugliese le linee di indirizzo per l’utilizzo corretto delle tecnologie per la somministrazione dell’insulina ed il monitoraggio in continuo della glicemia in persone affette da diabete. La delibera è la numero 378 del 2018, e dopo oltre un anno sono arrivate le linee di indirizzo e di applicazione regionale. Con la stessa delibera, la giunta ha dato mandato alla ASL BAT di acquistare su scala regionale i dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito in trattamento insulinico intensivo.
I dispositivi permettono di misurare la glicemia in maniera automatica, con una sensibile riduzione della necessità di utilizzo dei sistemi tradizionali che prevedono la puntura con ausili “pungidito”. Sono eleggibili i pazienti:

1-      con Diabete Tipo 1 adulti in terapia insulinica multinettiva (MDI) o infusione di insulina sottocutanea continua (CSII)
• Ipoglicemia problematica per la vita del paziente: ricorrente o severa.

2-      con Diabete Tipo 1 in età pediatrica in terapia insulinica multinettiva (MDI) o infusione di insulina sottocutanea continua (CSII) – età 4-18 anni)
• Ipoglicemia ricorrente o severa
• Ulteriori indicazioni, soprattutto se ostative alla implementazione della terapia:
•  10 automonitoraggi della glicemia (SMBG) / giorno
• Acmofobia

3-      con  Diabete Tipo 2 adulti in terapia insulinica multinettiva (MDI) – almeno due somministrazioni di insulina prandiale
• Ipoglicemia problematica per la vita del paziente: ricorrente o severa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *