Riconoscimenti turistici per Matera e Metaponto

Finalmente è giunta nella tarda serata di ieri, l’approvazione all’unanimità da parte del  Consiglio Regionale, della mozione presentata dal consigliere regionale PD Luca Braia e sottoscritta anche dai colleghi materani del gruppo consiliare PD della Provincia di Matera, che impegna il Presidente e la Giunta a reperire nuove risorse finanziarie da destinare alla città di Matera ed ai PIOT “Pacchetti integrati di offerta turistica” denominati “Matera e collina” e “Metapontino e Basso Sinni”.

Da un lavoro di valutazioni oggettive, ricerche mirate al reperimento dei flussi di presenza turistica in Basilicata, constatazioni di fatto, studio degli obiettivi da perseguire in strategie disegnate in atti legislativi già approvati,  è nato l’impegno personale e del Partito Democratico per la città di Matera e per i PIOT “Matera e collina” e “Metapontino e Basso Sinni” aree della nostra Regione riconosciuti dal PTR (Piano Turistico Regionale) tra i principali attrattori turistici  della nostra Basilicata .

L’impegno oggi assunto dal Governo Lucano è finalizzato al reperimento di “fondi aggiuntivi” – oltre a quelli previsti dal PO Fesr 2007/2013 e dal PAR FAS-  utili a garantire non solo i 15 Meuro già impegnati ed  approvati, ma soprattutto a reperire fondi aggiuntivi utili ad incrementare le risorse economiche a disposizione per la città di Matera, patrimonio dell’Unesco e candidata a “Capitale Europea della Cultura 2019” e per i PIOT “Matera e collina” e “Metapontino e Basso Sinni” unitamente a quelli di Melfi e di Maratea.

“Meritocrazia at a glance” sarebbe il sottotitolo dell’ultimo punto della mozione approvata in cui si impegna la Giunta Regionale ed in particolare il Dipartimento Attività Produttive, ad una verifica tempestiva (già dopo il primo semestre) dell’attuazione dei progetti che caratterizzano gli 11 PIOT approvati con una dotazione finanziaria di ben 110 Meuro di cui però solo 60 sono quelli ad oggi disponibili,  al fine di poter dirottare risorse eventualmente non utilizzate, sulle aree che dimostrano di avere maggiore capacità organizzative e di spesa.

Oltre che una valenza tecnica-economica, l’approvazione in consiglio della mozione, ha una valenza soprattutto di tipo politica, in quanto per la prima volta l’intero Consiglio regionale, all’unanimità, riconosce come centrali, per il turismo regionale, la città di Matera e l’intera sua Provincia, caratterizzata da stupendi presidi di storia e di cultura quali sono i  nostri paesi della collina Materana e da quelle aree straordinarie del Metapontino e del Basso Sinni che si affacciano sullo Jonio, riconoscendo loro il ruolo di principale locomotore dello sviluppo turistico regionale, meritevole quindi di attenzioni particolari in materia di investimenti e/o possibili nuovi accordi di programma per contribuire ancora di più e meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *