Rilasciata nelle prossime ore la transgender brasiliana Adriana

Sarà rilasciata nelle prossime ore la transgender brasiliana Adriana, trattenuta dallo scorso 24 gennaio nel Cie di Restinco (Brindisi) dopo aver perso il lavoro, e quindi il permesso di soggiorno, nonostante vivesse da 17 anni in Italia. Lo ha comunicato all’ANSA l’avvocata Cathy Latorre, attivista del movimento transessuale italiano, spiegando che il tribunale di Napoli ha concesso ad Adriana un permesso di soggiorno di sei mesi, in attesa che lei sia ascoltata dalla commissione ministeriale territoriale che analizzerà la sua richiesta di protezione umanitaria.
Adriana da tre giorni era in una cella di sicurezza del Cie: la misura era utilizzata per proteggerla da alcuni uomini trattenuti nella struttura che l’avevano minacciata di morte. Per Latorre, sulla decisione della sua liberazione ha influito anche “l’attenzione dell’opinione pubblica sollecitata dalle condizioni disumane della detenzione di Adriana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *