Rinvenuti rifiuti speciali pericolosi in un terreno ad Apricena

Smaltimento illecito di rifiuti speciali pericolosi in un terreno di RFI. Questo è quanto scoperto dai Carabinieri forestali di Foggia in località ‘San Trifone’ ad Apricena. Su alcuni fusti metallici erano apposte le etichette con scritte ‘Nocivo/infiammabile’ e ‘Adesivi, liquidi infiammabili’, chiaro segnale che si trattava di rifiuti derivanti da attività d’impresa. A riprova di ciò era la forte presenza di odore acre simil solvente/vernice. Sulla stessa area sono stati rinvenuti numerosi sacchetti di carbonato di calcio abbandonati e scarti di demolizione edile classificati come rifiuti speciali non pericolosi.

L’area è stata posta sotto sequestro penale ed affidata in custodia al referente di zona di RFI. Sono in corso le indagini per rintracciare i responsabili.

“Il nostro primo pensiero è rivolto al ringraziamento nei confronti delle forze dell’ordine, in particolare al reparto Carabinieri forestali di San Nicandro G. per il loro operato. Le indagini sono attualmente in corso e saranno accertati i responsabili, per adesso l’unico aspetto noto è che il terreno è di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato). – si legge nella nota dell’amministrazione comunale – Non appena conosceremo gli atti chiederemo di costituire il Comune come parte civile, aspettando i dovuti risarcimenti. Occorre non abbassare la guardia, auspichiamo che i responsabili di simili e gravi atti siano presto individuati e consegnati alla giustizia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *