San Carlo di Potenza, la Fials dice no utilizzo improprio studenti di infermieristica per prestazioni di lavoro

La Fials diffida la direzione generale del San Carlo di Potenza, quanto afferma il Segretario Provinciale Giuseppe Costanzo, avendo ricevuto segnalazioni che sono state accertate mediante un sopralluogo effettuato dai ns. dirigenti. Si rimane basiti e increduli dinanzi l’utilizzo di studenti di infermieristica, al fine di sfruttare forza lavoro, impegnandola al rilevamento delle temperature corporee degli utenti che accedono alla struttura sanitaria.

 

Costanzo afferma che l’impiego degli studenti, esclusivamente finalizzato ad accertare la temperatura corporea, non solo non attiene alla funzione infermieristica, tanto è vero che, all’uopo, in altre strutture sanitarie, vengono utilizzati anche vigilantes, ausiliari e volontari per premere il pulsante sul termometro digitale, ma si palesa, con disarmante evidenza, anche l’inopportunità e l’incongruità di distrarre gli studenti dal loro percorso didattico e tecnico, per impegnarli in atti di elementare, quanto inutile routine ripetitiva e per nulla formativa.

 

Inoltre sottolinea il Segretario Provinciale della Fials che l’uso degli studenti per sopperire alla carenza organica di personale costituisce un abuso gravissimo che questa O.S. ha intenzione di denunciare all’Ispettorato del lavoro e al Ministero dell’Università.

A tal fine si è trasmessa alla Direzione Generale del San Carlo la diffida dall’utilizzare gli studenti come forza lavoro e, nel contempo è stata invita a ricollocare i suddetti studenti nei servizi assistenziali affinché imparino ad assistere i malati.

Quanto lamentato è alquanto anomalo -conclude Giuseppe Costanzo- e, perciò, si chiede di essere edotti sull’esito della presente per assicurare al sindacato Fials che la situazione di sfruttamento è stata prontamente rimossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *