A San Severino Lucano è il giorno di Brunori Sas

“Arrivederci tristezza” canterà sabato 30 agosto il cantautore calabrese Dario Brunori, portando energia e allegria tra le vie di San Severino Lucano e nei boschi che circondano il paese. Insieme a lui, lo staff della sua “società in accomandita semplice”, composto da Dario Della Rossa, Stefano Amato, Massimo Palermo, Mirko Onofrio e Simona Marrazzo. Tutti pronti con chitarre, bassi, piano, violoncello, batteria, percussioni, fiati, armonica e vibrafono per evocare sul palco del Pollino Music Festival gli spiriti dei personaggi che abitano il terzo lavoro discografico della Brunori Sas, da “Kurt Cobain” a “Il Santo morto”, passando per “Maddalena e Madonna” ma anche per “Nessuno”, fino a rimanere “Sol come sono sol”.
“Più musica e meno accompagnamento, piano e voce insieme,(…) batteria elettronica anni ‘80, molti tamburi, attitudine batteristica anni ‘70, fill e rullate come piovesse. Attitudine electro e grezza tipo Beck, Lcd SoundSystem. Pazzia zappiana. Un po’ di funk alla Prince e ballatoni alla Elton John”, così appuntava Dario Brunori durante la preparazione del suo ultimo disco “Vol. 3. Il cammino di Santiago in taxi”, che verrà presentato al pubblico del PMF nella cornice di Piazza San Vincenzo.
Il cantastorie con baffi ed occhiali, anche produttore di lavori discografici e autore di musiche per cinema e televisione, sarà ospite del PMF per un cammino sentimentale e poetico durante il quale certamente imboccherà anche il sentiero della battuta sempre pronta e del nonsense alla Groucho Marx che percorre in ogni live.
Imprenditore mancato e neo-urlatore italiano della provincia cosentina, nato alla fine degli impegnati anni ‘70 e poi cresciuto nei frivoli ‘80, Brunori non sarà l’unico rappresentante della musica made in Sud delle generazioni dei post-sessantottini. La prima serata del Festival che da 19 anni si svolge nel Parco nazionale più grande d’Italia ospiterà, a partire dalle 20:30, i romani The Wer, i lucani NociviElementi e Krikka Reggae e i pugliesi Emilio Gallo & il Complesso.
Band di ragazzi nati tra l’89 e il ’94, i The Wer, freschi della vittoria a uno dei contest più celebri della capitale, raggiungeranno la Basilicata per portare il loro pop-rock con contaminazioni elettroniche ed underground, che si ispira ai Neighborhood e ai The1975. A seguire, il rap fluido e ben incastrato sui beat dei NociviElementi, duo potentino che dal 2006 si è imposto sulla scena underground del capoluogo e di tutto il Sud Italia.
A conquistare poi la scena del PMF sarà il ritmo del Partito Positivo di Emilio Gallo, trent’anni, una Laurea in Giurisprudenza e tanta voglia di lanciare attraverso la musica messaggi sociali legati all’attualità. Il promettente cantautore pugliese, vincitore di numerosi concorsi e festival nazionali come il “Rockandrollacontest 2102” (festival patrocinato da MySpace) e il “Reggio Pop Festival 2011”, ha già calcato importanti palchi come quello del “Meeting del Mare 2012” e del M.E.I. ed ha aperto i concerti di Modena City Ramblers, Marina Rei e Cristiano Godano.
Temi importanti, come la crisi, il valore della memoria storica e la subalternità dei piccoli territori rispetto alle scelte dei potenti, sono anche quelli trattati dalla Krikka Reggae, a San Severino per una tappa del tour di promozione dell’ultimo lavoro discografico, “In viaggio”, autoprodotto attraverso la campagna di crowdfunding sul portale MusicRaiser.com. Il disco mescola la genuinità e semplicità della musica in levare con ambientazioni digitali, in alcuni casi strizza l’occhio all’hip-hop, ma resta ancorato ad un’originalità che è ormai diventata un marchio di fabbrica della band bernaldese. Il primo singolo estratto dall’album, “Crisi”, è tra i 30 pezzi indipendenti più trasmessi nelle radio nell’estate 2014.

Il PMF proseguirà domenica 31 agosto, alle ore 17:00, nel Bosco Visciglie, con il live acustico del cardillo Francesco Di Bella, accompagnato dall’ipnotica chitarra di Fofò Bruno, nello spettacolo magico e intimo delle “Ballads”.
Il Pollino Music Festival è realizzato in collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di San Severino Lucano e l’Associazione Culturale Multietnica di Potenza, che ne cura la progettazione, l’organizzazione e la direzione artistica, ed è finanziato dall’Ente Parco Nazionale del Pollino e dalla Regione Basilicata, nell’ambito delle azioni promozionali volte a potenziare il sistema lucano di offerta turistica. L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito. Come sempre sarà disponibile un’area attrezzata per il campeggio libero. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.pollinomusicfestival.it e sulla pagina facebook “Pollino Music Festival”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *