Sanità e direttore generali Ruscitti risponde al consigliere Conca

Qui di seguito la risposta del direttore del Dipartimento regionale per le Politiche della Salute Giancarlo Ruscitti alla nota del consigliere regionale Mario Conca.

“Il Consigliere Mario Conca nel suo tentativo costante di costruire una Sanitá Pugliese inefficiente ed in difficoltà dimentica di studiare le leggi nazionali in materia e produce quotidianamente comunicati privi di senso. Nell’ultimo dei suoi scritti autoreferenziali sulla nomina dei Direttori Generali delle Asl Bari, Brindisi, Taranto e del Policlinico di Bari lancia diverse accuse sconclusionate ignorando la legislazione nazionale in materia.

In realtà la Regione Puglia ha seguito pedissequamente la procedura nazionale stabilita  con legge dello Stato e concordata con le Regioni e le Provincie Autonome italiane come prevede la Costituzione. E’ stato costituito un Albo Nazionale degli Idonei al ruolo di Direttore Generale che è pubblicato sul sito del Ministero della Salute. Ciascuna Regione emana un proprio bando riservato agli Idonei Nazionali indicando quali Asl od Aziende Ospedaliere intende assegnare.

Una Commissione composta da un Dirigente Regionale, un esperto  dell’Agenas ed uno dell’Istituto Superiore di Sanità, questi due nominati dai propri Istituti in autonomia, ha valutato i titoli di chi si è proposto per la Regione Puglia. Quindi, i candidati sono stati invitati ad un colloquio individuale ed al termine la Commissione, sempre rispettando la legge nazionale, ha indicato una rosa di nomi vincolando il Presidente a scegliere esclusivamente tra questi nominativi i Direttori Generali. La Rosa è stata consegnata ufficialmente al Presidente come da legge.

Ricevuta la rosa, il Presidente ha convocato a colloquio individuale i candidati elencati nella rosa che non conosceva personalmente ed ha domandato a ciascuno le motivazioni che lo avevano indotto a presentare la domanda, dove preferiva operare e le motivazioni.

Al termine ha comunicato alla Giunta Regionale le sue scelte per le Asl di Bari, Brindisi e a Taranto che sono state condivise collegialmente.

Sempre da norma nazionale si è consultato con il Magnifico Rettore dell’Università di Bari indicando il nominativo da lui prescelto. Il Magnifico Rettore seguendo lo Statuto Universitario ha consultato la Scuola di Medicina che all’unanimità ha condiviso l’indicazione. Auspicando quindi che il Consigliere Mario Conca abbia finalmente compreso la legislazione in materia lo rassicuriamo che le scelte sono state fatte con procedura pubblica. Altresì la legge attuale prevede che i Direttori Generali possano fare due mandati consecutivi nella stessa Azienda e tutti coloro che hanno verificato i candidati hanno condiviso la bontà dell’operato dei Direttori Generali uscenti. Il Presidente nell’ambito della legge quindi li ha confermati al fine di far completare gli obiettivi importati affidati che hanno bisogno di più di un triennio per essere conseguiti.

Terminando ricordiamo al Consigliere Mario Conca che la situazione dell’Ortopedia dei Perinei è in linea con quella di tutte le Asl nazionali. La carenza di ortopedici è un problema nazionale ed in molte aziende delle altre Regioni le Ortopedie sono state chiuse nel periodo estivo. Viceversa la Asl Bari ha assicurato le emergenze traumatologiche nella stabilizzazione ed utilizzato altri suoi Reparti per gli interventi chirurgici programmati e l’emergenza traumatologica.

Piuttosto che invocare gli ispettori ministeriali per fantomatiche inefficienze contribuisca ad informare correttamente la popolazione senza destare inutili allarmismi. Tutti gli Enti e gli Istituti certificano che la Regione Puglia è la Regione insieme alle Marche in Italia che ha migliorato di gran lunga tutti i suoi indicatori di efficacia ed efficienza e continua a farlo annualmente.

L’avvio della costituzione dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza Puglia è un altro passo importante di miglioramento.

Oggettivamente vi è ancora molto da fare ma diffondere informazioni non corrispondenti al vero non contribuisce al benessere dei Pugliesi e degli operatori che lavorano con abnegazione e capacità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *