Sanità in Puglia, l’attacco di Manca al governo regionale

Dichiarazione del vicepresidente della Commissione Sanità e consigliere di Direzione Italia, Luigi Manca

“La Sanità pugliese è al collasso: meno soldi, meno dipendenti e conseguentemente meno servizi sanitari e liste d’attesa più lunghe. Ieri i dati forniti dall’Agenzia regionale che si occupa di Sanità (AREES) ci mostrano una ripartizione regionale degli organici che pone la Puglia quart’ultima nella classifica del personale. A parità di abitanti, rispetto all’Emilia Romagna abbiamo oltre 16mila addetti alla Sanità in meno. Non è difficile immaginare quale sia la Sanità migliore fra le due regioni. Così era quando al Governo vi era il centrosinistra di Renzi e Gentiloni e così è ora che vi è la Lega e il Movimento 5 Stelle, il cosiddetto Governo del Cambiamento.

“Martedì scorso, 9 luglio, due colleghi consiglieri regionali grillini, Mario Conca e Marco Galante, sono stati invitati dalla ministro alla Sanità Giulia Grillo a Roma per dar vita a una sorta di “tavolo a 5 stelle” permanente per risolvere i problemi della Sanità, ora mi aspetto che i due pugliesi abbiamo battuto i pugni sul tavolo con il ministro, abbiano detto che ora che sono loro a governare questa discrepanza fra la Sanità del Nord e quella del Sud non è più sopportale, che devono cambiare i criteri di riparto della Spesa Sanitaria, ma soprattutto che l’Autonomia non penalizzi maggiormente la Puglia. Perché una cosa appare chiara se la Sanità in Puglia è al collasso è chiaro che la colpa è soprattutto del Governo regionale e della sua incapacità di gestire una macchina così complessa, ma il Movimento 5 Stelle al Governo nazionale da più di un anno è decisamente complice”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *