Sanità, Martorano incontra l’UGL

Questa mattina l’assessore alla Sanità della Regione Basilicata, Attilio Martorano insieme al direttore generale del Dipartimento, Piero Quinto, hanno convocato l’UGL unitariamente ai segretari di Cgil Cisl e UIL  Funzione Pubblica – Comparto sanità. 

L’assessore ha illustrato così come aveva fatto giorni fa, alle organizzazioni della dirigenza sanitaria e medica, le linee strategiche del nuovo riparto 2011 del Fondo sanitario regionale. Riparto che aveva destato nei giorni scorsi polemiche in ordine ad una lievitazione delle assegnazioni in favore delle aziende territoriali di Potenza e Matera rispetto all’Ircss Crob di Rionero ed al San Carlo di Potenza.

“Prendiamo atto dell’impostazione strategica del nuovo assessore, ha dichiarato alla fine dell’incontro la delegazione dell’Ugl composta da Vignola Donato, Antonio Telesca e per la segreteria UGL Basilicata, Giuseppe Giordano ,che ha voluto dare alla sanità regionale, attraverso una redistribuzione delle risorse che mirano a potenziare l’attività sanitaria sul territorio, con lariorganizzazione di una ridondante rete ospedaliera non più rispondente agli effettivi bisogni di salute delle popolazioni. Vincolando le maggiori risorse date ad Asp e Asm, l’assessore ha voluto privilegiare la cosiddetta sanità di prossimità, cioè quella più vicina ai bisogni reali dei cittadini affetti da patologie cronico-degenerative e che hanno bisogno di efficaci risposte sul territorio e a domicilio. Abbiamo preso atto di come, per quanto attiene al San Carlo, non si è trattato di tagli orizzontali che danneggeranno la tenuta di servizi ospedalieri, bensì all’ospedale del capoluogo di regione verrà chiesto di elevare la qualità delle prestazioni nella direzione dell’alta specialità, evitando di comprimere la più grande azienda ospedaliera di Basilicata nella richiesta di prestazioni sanitarie che possono essere tranquillamente assicurate con altri modelli assistenziali più appropriati e che comportano un risparmio di risorse finanziarie. 

Una scelta importante dal punto di vista strategico è, inoltre, l’aver appreso che significative risorse verranno attribuite all’Ircss Crob di Rionero per incentivare e promuovere l’attività di ricerca, vera missione dell’istituto scientifico. In definitiva all’assessore Martorano e al Dipartimento Salute, va il plauso dell’Ugl Sanità  – concludono i segretari, Vignola,Telesca e Giordano –  per aver in pochi mesi dal suo insediamento, proceduto a due importanti scelte strategiche: l’approvazione da parte della giunta regionale del nuovo Piano sanitario della salute, e l’aver ridisegnato nuovi criteri di riparto delle risorse finanziarie tra le aziende finalizzate a riprogrammare in maniera più appropriata e consona l’erogazione delle prestazioni sanitarie. Il nostro è un giudizio scevro da valutazioni ideologiche o da contiguità politiche, ma risulta essere obiettivo e suffragato dai fatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *