Sanità, i provvedimenti approvati dalla giunta regionale pugliese

1)La Giunta regionale ha approvato il regolamento regionale sulla Disciplina delleprescrizioni farmaceutiche, queste ultime
già oggetto di precedenti delibere adottatenegli ultimi mesi volte ad incrementare l’appropriatezza prescrittiva per alcune categorie di farmaci. Provvedimenti presi per ridurre lo scostamento della spesa farmaceutica pugliese. Il regolamento regionale sulla Disciplina delle prescrizioni farmaceutiche approvato oggi, consta di sei articoli, tra i quali l’articolo 2 che consente anche ai medici specialisti dipendenti e convenzionati, oltre che ai medici di medicina generale ed ai pediatri di libera scelta, la possibilità di prescrivere su ricettario del SSR, o nella equivalente modalità de materializzata, i farmaci da dare ai pazienti attraverso il canale della farmaceutica convenzionata. Altro obiettivo del regolamento è quello di incrementare la distribuzione diretta dei farmaci di fascia A attraverso la farmacie pubbliche ospedaliere e distrettuali delle Aziende sanitarie e ospedaliere del Servizio sanitario, con particolare riferimento al primo ciclo di terapia dopo le dimissioni da ricovero (art. 4) o a seguito di visita specialistica (art. 4) per gli indubbi vantaggi economici derivanti dai costi più bassi dei farmaci quando acquistati direttamente dal SSR rispetto al canale della farmaceutica tradizionale.
2) La Giunta regionale ha recepito sia l’accordo Stato Regioni sul documento Piano per la malattia diabetica sia la raccomandazione del MIUR sulle Linee guida sulla somministrazione dei farmaci in orari scolastico. La necessità di somministrare a studenti che ne necessitano farmaci durante l’orario scolastico è all’attenzione delle istituzioni da tempo. La Regione Puglia ha dunque, con la delibera di oggi, deciso di istituire un Tavolo regionale ad hoc per la definizione di un protocollo d’intesa da sottoscriversi con l’Ufficio scolastico regionale per regolamentare i percorsi di intervento e di formazione in tutti i casi in cui, durante l’orario scolastico, si verifichi la necessità di somministrare farmaci.
3)In relazione all’utilizzo e all’autorizzazione del defibrillatore semi automatico  esterno da parte di personale non medico in sede extraospedaliera nella Regione Puglia e in relazione alla formazione del personale e all’accreditamento degli enti soggetti preposti a questo, la Giunta ha recepito le linee guida Ministeriali, elaborando un documento di indirizzo con la individuazione dei nuovi criteri e modalità per favorire la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni confermando le indicazioni contenute nel documento approvato con l’Accordo Stato– Regioni del 30 luglio 2015 “Indirizzi per il riconoscimento dei soggetti abilitati all’erogazione di corsi di formazione finalizzati al rilascio dell’autorizzazione all’impiego del Defibrillatore Automatico Esterno (DAE) – ai sensi del DM 18 marzo 2011”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *