Sanzionato salottificio murgiano per Iva evasa

I finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria di Bari hanno scoperto una società ‘terzista’ dell’area murgiana che assemblava poltrone e divani per il committente, omettendo di fatturare la maggior parte della lavorazione ed impiegando manodopera irregolare o in nero. La scoperta è stata fatta nell’ambito di controlli presso imprese artigiane murgiane del settore del mobile imbottito.
I militari hanno individuato 73 dipendenti ‘in nero’, e sono state rilevate retribuzioni irregolari con il sistema dei compensi ‘fuori busta’. L’attività ispettiva, oltre a violazioni in materia di lavoro, ha permesso di contestare il mancato versamento delle ritenute sugli stipendi, irregolarmente corrisposti ai lavoratori per oltre 15mila euro, nonché l’evasione dell’Iva e delle imposte dirette per oltre 80mila euro di imponibile e 18mila di Iva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *