Sassi e Parco delle Chiese Rupestri, c’è la bozza di gestione

Nel corso di una conferenza di servizio, svoltasi stamane in municipio, e presieduta dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, e dall’assessore ai Sassi, Maria Pistone, è stata approvata la bozza del piano di gestione del sito Unesco “I Sassi ed il Parco delle Chiese rupestri di Matera”. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti dell’Università degli studi della Basilicata, delle soprintendenze, della direzione regionale per i beni culturali, dell’ente Parco della Murgia materana, dell’Apt, dell’Arcidiocesi Matera–Irsina, della Regione, della Provincia di Matera e della Camera di Commercio. Ad aprire i lavori è stata l’assessore ai Sassi e vicesindaco, Maria Pistone: “Nell’ultima riunione del 5 aprile – ha detto l’assessore Pistone – avevamo tutti insieme deciso che ci saremmo dati un mese di tempo per presentare le osservazioni sulla proposta illustrata dal Comune. Considerato che ai nostri uffici, in questi 30 giorni, non è arrivata alcuna osservazione, riteniamo che la bozza possa essere approvata come è stata presentata”.

Dopo l’approvazione la conferenza di servizio ha nominato il comitato di pilotaggio che sarà costituito dai rappresentanti legali, o da loro delegati, di tutti gli enti coinvolti. Il comitato di pilotaggio avrà il compito di seguire l’aggiornamento del Piano di Gestione. Inoltre, si è deciso che entro la settimana si formerà il gruppo di lavoro multidisciplinare e interistituzionale che sarà composto dai delegati tecnici di ciascun ente allo scopo di riunire e coordinare fra loro tutte le competenze di indirizzo politico– amministrativo, per rendere omogenee le analisi e le progettazioni incidenti sul Piano.

“Con il Piano di Gestione – afferma il sindaco Adduce – ci proponiamo di tutelare e conservare l’ingente patrimonio culturale di Matera e contestualmente di concorrere a determinare le linee guida per lo sviluppo economico. In tal senso si presenta come un modello di sviluppo territoriale in grado di coniugare le istanze della tutela, conservazione e utilizzo dei beni, al fine di realizzare uno sviluppo economico fondato sul “prodotto culturale” della città dei Sassi. E’ uno strumento tecnico di indirizzo ed orientamento, utile all’azione di numerosi soggetti interessati alla salvaguardia del patrimonio, alla promozione culturale e alla valorizzazione del sito”. La bozza del piano di gestione è consultabile sul sito del Comune di Matera all’indirizzo: http://www.comune.mt.it/it/sassi-centro-storico-e-opere-pubbliche/item/4406-presentata-bozza-piano-di-gestione-sito-unesco-sassi-e-chiese-rupestri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *