Scomparsa Colombo, il ricordo di Totaro

“Il Presidente Emilio Colombo è stato un esempio per molte generazioni di politici e rappresentanti delle istituzioni, maestro di competenza, pragmatismo, moderazione e senso dello Stato, qualità che nell’esercizio del bene comune sono sempre imprescindibili”. È questo il ricordo che dello statista lucano scomparso lunedì scorso, conserva Domenico Totaro, Presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano. “La sua esperienza in materia parlamentare –aggiunge Totaro- lo ha portato a dialogare sempre con tutti, conservando la propria identità nel rispetto delle posizioni di ciascuno. Una qualità che ne ha fatto un esempio di lucano pacato e laborioso, apprezzato da tutti coloro che lo hanno conosciuto nel corso della sua vita istituzionale. A Colombo la Basilicata deve questo e molto altro, a cominciare dalla sua azione a favore dell’agricoltura nello spinoso capitolo della riforma agraria”. Andando con la mente ai terribili giorni della frana di Senise del 1986, che causò otto vittime, il Presidente Totaro ha voluto ricordare “la vicinanza umana e istituzionale di Colombo alla comunità locale. In quei terribili momenti il Presidente, per noi giovani amministratori locali, rappresentò il faro che ci indicò la rotta da seguire, con lucidità e autorevolezza, ma anche con profonda partecipazione al dolore delle famiglie e allo smarrimento dell’intera comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *