Scontri al ‘Cara’ di Bari

Cinque extracomunitari, un ghanese e quattro nigeriani, ospiti del ‘Cara’ di Bari sono stati arrestati per rissa aggravata e danneggiamento aggravato. La rissa è scoppiata nella tarda serata di ieri fra due distinti gruppi di nigeriani e ghanesi. Gli scontri hanno avuto inizialmente come teatro il piazzale centrale del Cara, per poi svilupparsi di seguito a tutti gli spazi compresi fra i vari moduli. Gli autori dei fatti si sono fronteggiati utilizzando bottiglie, spranghe e bastoni di legno. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti e i Carabinieri del Nucleo Radiomobile che sono riusciti a disperdere i partecipanti alla rissa, riportando la situazione alla normalità. A seguito delle lesioni riportate, alcuni dei contendenti sono stati soccorsi da personale sanitario del 118 e trasportati presso i posti di Pronto Soccorso di Policlinico, Ospedale San Paolo e Di Venere, dove i sanitari hanno riscontrato traumi contusivi e ferite lacero-contuse in varie parti del corpo, con prognosi per la maggior parte di loro di 10 giorni. Solo uno dei feriti riportava traumi guaribili in 30 giorni. I cinque extracomunitari sono stati accompagnati presso gli Uffici della locale Questura per i successivi adempimenti. Durante gli scontri è stata danneggiata, un’autovettura di proprietà di un medico di turno presso l’infermeria del Centro. Dopo le formalità di rito gli arrestati sono stati trasferiti nel carcere di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *