Scuola, Lezzi: “Investire considerando che il Sud è stato penalizzato”

“Siamo consapevoli del fatto che c’è moltissimo lavoro da fare per sanare gli squilibri nel mondo della scuola. Dagli stipendi degli insegnanti, che devono essere allineati a quelli del resto d’Europa, alla qualità degli strumenti messi a disposizione degli studenti per la loro formazione. Sono necessari investimenti qualificanti e, nel farlo, non si potrà fare a meno di prendere atto che il Sud in questi decenni è stato penalizzato”. Così il ministro per il Sud Barbara Lezzi in una intervista ad Affari Italiani, nel corso della quale rivolto un ringraziamento “a tutti gli insegnanti del Sud per la loro professionalità: pur in condizioni di gran lunga più sfavorevoli rispetto ai loro colleghi al Nord, riescono a formare eccellenze che sono anche apprezzate a livello internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *