E- Security: un Protocollo di intesa con l’Università di Trento per puntare alla sicurezza – a tutto tondo- del cittadino

Per migliorare le politiche di prevenzione in materia di sicurezza urbana e protezione del cittadino,nell’ottica di un più complessivo sistema di sicurezza integrato, il presidente della Regione, Michele Emiliano, firmerà, con il rettore dell’Università di Trento, Paolo Collini e l’Amministratore delegato di Intellegit srl, Giorgio Casoni, il Protocollo di Intesa approvato dalla Giunta regionale nella seduta del 14 settembre scorso.
La firma del documento è fissata per lunedì 25 settembre, alle ore 10.00, presso gli Uffici della Presidenza regionale ( Lmare N. Sauro, 31-33). Presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento , opera un gruppo di ricerca denominato “eCrime”, che ha coordinato il progetto “e-Secutity- ICT for knowledge-based and predictive urban security”, co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma ISEC 2011 “Prevention of ad Fight against Crime” della Direzione Generale Migrazione e Affari Interni: il progetto, che ha visto la città di Trento laboratorio sperimentale, ha generato metodologie e conoscenze uniche nel loro genere per la raccolta di dati sul crimine e sui livelli di insicurezza percepita dai cittadini e sul disordine urbano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *