Sequestrati 3500 esemplari di ricci di mare a Bari e Monopoli

3500 esemplari di ricci di mare sono finiti sotto sequestro in due distinte operazioni della Guardia Costiera a Bari e in provincia.
Il primo sequestro è avvenuto a Bari, sul molo San Nicola; circa 2mila gli esemplari sequestrati, ritrovati all’interno di ceste sommerse nell’acqua. Non è stato possibile individuare i responsabili, ma i ricci sono stati nuovamente liberati in mare, essendo ancora vivi.
La seconda operazione, invece, è avvenuta nel territorio di Monopoli. I ricci erano stivati all’interno di un furgone di una pescheria locale, ma non avevano i documenti che attestavano la tracciabilità del prodotto, quindi i titolari dell’azienda sono stati sanzionati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *