Sfiammata al Petrolchimico di Brindisi, blackout generale nella zona

Sotto una consistente nevicata, si è verificata la prima sfiammata del 2019 al Petrolchimico di Brindisi. L’interruzione è avvenuta ieri, provocando un blackout generalizzato, tant’è che nel giro di pochi minuti si sono accese sia la torcia di Eni Versalis che le torce a terra (ground flare) di Basell.
Dopo circa un quarto d’ora l’energia elettrica è tornata e le torce si sono spente, al netto di una serie di accensioni a intermittenza che hanno interessato quella di Versalis.  I responsabili dell’impianto, come da prassi, hanno subito informato il Comune e la Protezione civile di Brindisi, mentre sul posto è intervenuto il personale dell’Arpa per i rilievi del caso.
L’ultimo precedente risale allo scorso 4 novembre, quando si accesero sia la torcia di Torre di Punta Cavallo di Eni Versalis che le ground flare di Basell, in una sorta di effetto domino causato da un blocco complessivo dell’impianto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *