Sfiammata al Petrolchimico di Brindisi

Nuova sfiammata alla torcia del Petrolchimico di Brindisi, la terza nell’ultimo mese. Da una rapida analisi da parte dei tecnici di Arpa ed Ispra che si trovavano all’interno dell’impianto industriale per verifiche ispettive relative all’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) già programmate fino a venerdì, si è trattato di un danno provocato dal compressore andato in blocco.
Il sindaco Riccardo Rossi, dopo l’incontro con i rappresentanti di Eni Versalis, ha affermato: “E’ evidente che è necessario rimediare con investimenti per cambiare questo compressore o pensando ad un doppio compressore che possa entrare in funzione in caso di blocco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *