Il sindaco di Matera alla presentazione di un libro storico

Si è svolta ieri sera, nella cornice di Sala Levi a Palazzo Lanfranchi, la presentazione del romanzo “Il passato non passa mai – Tutte le guerre sono bugiarde” di Michele De Ruggieri, pugliese di origini lucane. L’evento presentato dalla brava giornalista Sissi Ruggi che ha visto la presenza del Sindaco di Matera, è stato organizzato in collaborazione con il Polo Museale della Basilicata e il Circolo La Scaletta che ha concesso il patrocinio. Il testo, edito da Europa Edizioni (162 pagine, euro 13,90), secondo romanzo dell’autore, ha come sfondo la Grande Guerra e per protagonista suo padre, dal momento in cui viene chiamato alle armi.
La trincea, la prigionia, il campo di concentramento, la fame, l’igiene sono solo alcuni dei temi trattata nella narrazione, con la condanna alla guerra che risulta chiara sotto tutti i profili. A parlare, a fine esposizione, è stato chiamato il Primo Cittadino, consanguineo dell’autore, che ha rilevato il sacrificio di quei tant giovani e ha esposto riflessioni personali e da amministratore: <<E’, quello di Michele, un libro che racconta la guerra in tutte le sue atrocità, generando riflessioni e ammoniment. Pone il tema dell’Unità Nazionale. Oggi, Il sacrificio per una Patria unita sembra svanire nella frammentazione dei territori, nella distribuzione della ricchezza, nel ruolo ritenuto subalterno del Sud. Odiernamente assistamo all’arroccamento egoistco dei territori del Nord con il Mezzogiorno sempre più zavorra. Ecco perché, dalla Basilicata bisogna essere sentnelle per evitare lo spopolamento, la carenza di occupazione.
Che non diventi, questa nostra regione, il gerontocomio nazionale con i giovani costretti ad emigrare. Ecco il ruolo di una Capitale. La città dei Sassi può esprimere tensioni positve e lo sta facendo in vari modi. Proprio in questa sala, il 25 maggio sarà presentato il progetto di sperimentazione della realtà virtuale applicata ai beni culturali, quale strumento per rafforzare il ruolo nazionale e internazionale di Matera>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *