Smantellata organizzazione italo-albanese che trafficava droga

Fiumi di droga dall’Albania in Italia, per un giro d’affari di oltre 15 milioni di euro, con 43 persone arrestate. E’ questo il frutto di una vasta operazione condotta dalla Direzione Investigativa Antimafia di Bari in collaborazione con le forze dell’ordine di Roma, Napoli, Reggio Calabria, Catania, Lecce, Catanzaro, Salerno e Bologna, oltre all’Interpol, all’Ufficio di Collegamento Interforze di Tirana e alla Polizia albanese, che hanno smantellato due grosse organizzazioni criminali dedite al traffico internazione di sostanze stupefacenti. Tra le 43 persone finite in manette, anche molti indagati residenti nel territorio brindisino; per loro l’accusa è di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingentissimi quantitativi di marijuana, cocaina e hashish.
Complessivamente destinatari dei provvedimenti cautelari sono stati 20 italiani, 21 albanesi e 2 romeni, raggiunti in Albania e nelle province di Brindisi, Bari, Bat, Potenza, Bologna, Salerno, Ragusa e Teramo. Le ordinanze cautelari sono state eseguite a partire dalle prime luci dell’alba di ieri, con oltre duecento uomini delle forze dell’ordine impiegati nell’operazione denominata “Shefi”. L’attività investigativa è partita nel 2016 a seguito dei numerosi scafi carichi di droga intercettati in mare tra l’Albania e la Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *