Statistica applicata alla Medicina: il primo short Master promosso da Università di Bari in collaborazione con GVM Care & Research

Formare nuove figure professionali esperte di analisi statistiche applicate alla medicina e alla ricerca biomedica e sanitaria: con questo obiettivo è nato, il primo Short master in “Statistica, Ricerca Biomedica e Salute (StaRBiS)” promosso dall’’Università degli studi Aldo Moro di Bari in collaborazione con GVM Care & Research. Le lezioni partiranno il 26 gennaio 2018 e si concluderanno il 7 luglio. Il corso si svolgerà presso l’Ospedale Santa Maria a Bari, una delle strutture di GVM presenti sul territorio pugliese (via De Ferraris, 22).
Lo short master – che fa capo al Dipartimento di Economia e Finanza – intende fornire ai partecipanti gli strumenti statistici finalizzati alle analisi di dati bio-medici e sanitari con particolare riguardo alla modellistica statistico-matematica applicata alla medicina. Il percorso didattico mira a far conseguire una preparazione teorica e pratica sulle metodologie, con l’ausilio  di casi studio analizzati mediante il software R. L’obiettivo è quello di far acquisire la capacità di analizzare i dati , leggere in maniera critica i risultati e saperli interpretare.
Il Direttore del corso è la Prof. Nunziata Ribecco, professore di Statistica e coordinatore del Consiglio Interclasse di Scienze Statistiche, il Comitato Tecnico Scientifico è composto, oltre che dalla Prof. Ribecco, dal Prof. Alessio Pollice, anch’esso professore di Statistica nella stessa Università e dal Dottor Marco Moscarelli, cardiochirurgo ed esperto di statistica biomedica (Anthea Hospital, Bari).
“Molti medici non conoscono la statistica nonostante sia molto importante nella ricerca e nel mondo scientifico – spiega la Professoressa Ribecco –  finalità di questo short master è rendere gli iscritti capaci di leggere un articolo scientifico e di interpretare i risultati delle analisi statistiche. La statistica è una disciplina – prosegue la docente – che consente di prendere decisioni in situazioni di incertezza, valutando il rischio di errate decisioni. Questo è molto utile soprattutto nella medicina, laddove si devono fare delle valutazioni sull’effetto di un farmaco, sul comportamento di una malattia e su tutto quello che riguarda gli aspetti epidemiologici”.
“Attualmente a livello nazionale esistono 14 corsi di laurea triennali n Scienze Statistiche – aggiunge la Prof. Ribecco –  e il numero di studenti immatricolati quest’anno in Italia è all’incirca pari a soli 1100. L’offerta è bassa ma la domanda di queste figure professionali è in continuo aumento. Per tale motivo l’Università di Bari ha voluto promuovere questo progetto formativo con l’intento di dare una risposta alla richiesta crescente di esperti in Statistica che si riscontra in tanti ambiti lavorativi”.
Lo short master ha principalmente due sbocchi professionali: uno, di  biostatistico in enti di ricerca, in enti ospedalieri (pubblici e privati) ed in tutti gli altri enti dove si svolgono ricerche a carattere bio-medico; l’altro, di addetto alle analisi statistiche di dati clinici in grado di effettuare le necessarie elaborazioni, interpretare i risultati ottenuti e fornire elementi utili alla pratica clinica. Il master si articola in 100 ore complessive che conferiscono 4 crediti formativi, distribuite in 6 moduli mensili, così suddivise: 30 ore di didattica frontale, 15 ore di laboratorio ed esercitazione, 10 ore di seminari di argomento medico e 45 ore di studio individuale. Le lezioni si terranno ogni 15 giorni nell’arco di un mese, il venerdì durante le ore pomeridiane, e il sabato mattina. Gli orari potranno subire variazione in base alle esigenze dei corsisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *