Stazioni Bari-Torre a Mare e Modugno Campagna, convocati i comuni e RFI per la risoluzione di alcune problematiche

L’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, ha fissato due incontri per il 9 e il 10 gennaio 2020 in cui saranno affrontate due importanti questioni poste dal territorio.

Con RFI, il Comune di Bari e quello di Noicattaro, il 9 gennaio, si discuterà dei lavori di riqualificazione della stazione di Bari-Torre a Mare e della realizzazione nelle aree prospicienti di parcheggi di scambio intermodali.

La stazione di Torre a Mare, infatti, con l’avvio dell’orario cadenzato di Trenitalia, rappresenta l’hub strategico per lo scambio tra treni veloci e treni regionali “lenti” e il suo ruolo sarà ancora più importante quando verrà completato il collo d’oca che s’innesterà proprio a Torre a Mare, portando i binari fuori dall’abitato barese.

E’ qui che si dovranno attrezzare le aree di scambio intermodale per raggiungere i punti della città ora serviti dalla linea Adriatica.

Con RFI e il Comune di Modugno, il 10 gennaio, verrà affrontata la questione della nuova stazione di Modugno Campagna sulla linea Bari-Taranto di Trenitalia.

Prima che entri in esercizio nel nuovo anno, la stazione dovrà essere attrezzata in modo adeguato per garantire comfort e sicurezza all’utenza. Inoltre dovranno essere assicurati collegamenti con il centro cittadino che dista un paio di chilometri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *