La strada di Contrada Matinelle presenta ancora grosse criticità

L’alluvione si è verificata lo scorso dicembre, ma sinora tutto tace. E’ la situazione che si vive a Matera, in Contrada Matinelle, dove gli eventi atmosferici del dicembre scorso hanno provocato danni ingentissimi. La testimonianza diretta è di Domenico Cardinale, titolare dell’Agriturismo Le Matinelle: “I danni sono stati ingenti, la portata dell’acqua è stata così intensa che ha letteralmente sradicato anche i piloni di cemento che costeggiavano la strada d’accesso alla mia azienda e alle altre costruzioni qui vicino”. La tesi di Cardinale è stata suffragata da foto e video: fango ovunque, piloni di cemento, come detto, totalmente divelti, canali inondati, e impossibilità nell’accogliere in modo degno i turisti della zona. L’interno dell’agriturismo stesso, inoltre, presenta ancora oggi i segni dell’alluvione: le pareti di una delle sale sono danneggiate, ci sono anche delle crepe sui muri.

“In occasione degli eventi sismici di dicembre – continua Cardinale – ci sono stati due incidenti: una persona è entrata in coma, nell’altro caso, invece, l’auto della vittima è andata distrutta. Ho un faldone zeppo di documenti che ho inviato a tutti gli enti preposti, ma sinora, a distanza di 5 mesi, non ho ricevuto ancora risposte esaustive”. La Regione ha fatto una mappatura dettagliata dei danni, ma evidentemente ciò non basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *