Successo di pubblico per la rassegna teatrale “All’uso nostro” voluta dal Comune di Matera

Il coinvolgimento della recitazione, le tematiche leggere, la simpatia del vernacolo, il meteo favorevole, l’ingresso libero, hanno decretato il gran successo di pubblico per la rassegna teatrale “All’uso nostro”. Voluta dal Comune di Matera, ha esordito a Rione Buttiglione martedì scorso con lo spettacolo “Fave e cicorie”, portato in scena dall’Associazione teatrale “Talia Teatro”. È proseguita ieri sera a Rione Serra Venerdì per ritornare in serata, con lo stesso titolo in cartellone, nel Parco Comunale, alle spalle del centro commerciale “Il Circo”.  Dopo i primi due “tutto esaurito”, si procede fiduciosi che l’iniziativa comunale, caldeggiata e organizzata dal vicesindaco Nicola Trombetta, iniziativa che ha trovato il favorevole accoglimento della Commissione Cultura presieduta dal consigliere comunale Gaspare L’Episcopia, possa stabilizzarsi come appuntamento, anche per gli anni a venire. L’assessore Trombetta ha rimarcato in proposito: “Per la prima volta è il teatro che si muove verso gli spettatori e non il contrario. Il titolo “All’uso nostro” rimanda al vernacolo, agli usi, costumi e tradizioni locali, in un momento in cui Matera 2019 è sempre più appannaggio di produzioni internazionali. L’intento dell’Amministrazione è stato proprio quello di promuovere e valorizzare con orgoglio, le qualità culturali e professionali della nostra città”.

Gli altri spettacoli in programma, saranno: “Ille revertit, lui è tornato” a cura di IAC; “Cuss sand u matarr’s” a cura dell’Associazione teatrale “Inscenando”; “Il Conte Tramontano” a cura dell’Associazione teatrale “Talia Teatro”; “U’ cristion’ r ca cant’n” a cura dell’Associazione “Teatro Povero”; “U sdar du pen” a cura dell’Associazione “Libero Teatro”; “Suoni e Luci del Sacro” a cura dell’Associazione “Opera”.

Le date degli appuntamenti teatrali della rassegna, sono visualizzabili sul sito del Comune di Matera, all’indirizzo www.comune.matera.it e sulla pagina Facebook “Comune Matera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *