A rischio chiusura i cantieri forestali della Basilicata

I sindacati non nascondono la loro preoccupazione: “Ad oggi i 10 milioni di euro di fondi ordinari non bastano né per il proseguimento dei cantieri già avviati né per coprire il mese di lavoro degli addetti all’antincendio boschivo creando disagi ai lavoratori che in alcune aree, come la Val d’Agri, partiranno il primo luglio e non contestualmente agli altri lavoratori forestali, non raggiungendo le 150 giornate così come da programma”

Leggi il seguito