Taranto, le organizzazioni sindacali di FIM, FIOM, UILM e USB hanno incontrato i vertici di Arcelor Mittal per la procedura inerente la CIGO per causale COVID 19

Durante l’incontro le OO.SS. hanno ribadito la necessità di ridurre ulteriormente la presenza dei lavoratori all’interno dello stabilimento di Taranto e di andare oltre il decreto prefettizio che prevede un numero complessivo di 3500 lavoratori diretti e 2000 dell’appalto.

Leggi tutto