Taranto, continua il problema dell’emergenza ambientale

A qualche giorno dalla triste notizia dei 15 operai deceduti a causa dell’ amianto derivato dagli impianti ILVA di Taranto, impazza ancora la classica e scontata polemica post-tragedia circa l’emergenza ambientale nella città jonica e, più in generale, nella regione Puglia.

Come accade sempre in queste situazioni si riscopre quanto è evidente a molti ormai da tanti anni: l’insostenibilità ambientale del nostro modello di sviluppo.

Per le studentesse e gli studenti della Rete della Conoscenza Puglia questa dura realtà è maturata attraverso anni e anni di manifestazioni a Manfredonia e nel foggiano contro gli inceneritori Marcegaglia, a Monopoli contro le trivellazioni nell’ Adriatico e ancor più recente a Taranto contro l’eco-mostro ILVA di proprietà del Gruppo Riva

Siamo convinti che che tutte le forze sociali ed istituzionali della nostra regione debbano assumere prioritariamente tali questioni nella futura agenda politica; proprio per questo il 28 Giugno a Taranto (dalle ore 9.30 presso l’ex Convento San Francesco) abbiamo organizzato una grande assemblea sul tema dell’emergenza ambientale in Puglia a cui parteciperanno esperti locali e nazionali per quanto concerne il ciclo dei rifiuti, la riconversione ecologica, le energie pulite.

La nostra volontà è quella di non riproporre dibattiti già largamente affrontati, bensì quella di aprire un tavolo permanente di discussioni che provi a trovare punti fermi nell’analisi, superando l’odioso dibattito Ambiente-Lavoro (che vuol dire ricatto occupazionale).

A riprova di quanto poc’anzi vi è la produzione di un Documento Politico di oltre 40 pagine l’allargamento fatto nei confronti non solo delle forze ambientaliste, ma anche del mondo del lavoro.

L’assemblea regionale “Ambienti Comuni: studenti e società civile a confronto per un ambiente ed una società più giusti” si svolgerà con una sessione mattutina ed una pomeridiana, entrambe aperte ad ospiti esterni ed alla cittadinanza tutta

A questo importante appuntamento parteciperanno studentesse e studenti provenienti da tutta la Regione Puglia ed appartenenti alla Rete della Conoscenza Puglia (network che unisce le associazioni universitarie Link Bari, Link Foggia e Link Taranto e il sindacato studentesco Unione degli Studenti Puglia).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *