Taranto, due nuovi assessori nominati dal sindaco Melucci

Dopo la prima tranche di quattro assessori, nominati nei giorni scorsi, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci ha ultimato le nomine per la nuova giunta comunale, con gli ingressi di Anna Maria Franchitto e Sergio Scarcia.
Anna Maria Franchitto è una nomina tecnica, essendo l’ex segretario generale del Comune di Taranto. Una persona, quindi, che conosce perfettamente la macchina amministrativa. Studi giuridici, specialista in controllo di gestione e contratti di lavoro presso la Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione, esperienza trentennale nel ruolo di segretario generale in comuni medi e grandi, Taranto e non soltanto. A lei il sindaco ha affidato due deleghe: Affari Generali e Risorse Umane.
Sergio Scarcia è professionista con la passione della politica visto che in passato è stato segretario cittadino del Partito Democratico. L’architetto è esperto in pianificazione urbanistica e paesaggistica, consulente per l’edilizia pubblica e le reti di mobilità. A lui, proprio in virtù delle sue competenze, Melucci ha affidato l’Urbanistica e il settore della mobilità.
“Risponderemo alla città col lavoro e i risultati, non abbiamo altro interlocutore che la città”, ha chiosato Melucci nella breve nota, in modo lapidario. Altrettanto lapidarie erano state le risposte alle bordate arrivate da alcuni esponenti del centrosinistra – anche della sua maggioranza – al sindaco dopo la “giunta a sorpresa”.
“A marzo erano perdenti e ti davano carta bianca, oggi che hanno vinto ti minacciano. Gran signori e statisti. Risponderemo solo a Taranto”, ha twittato il sindaco. Un messaggio senza destinatari, ma con riferimenti evidenti verso chi,  probabilmente nel suo stesso schieramento, sta provando a far pesare l’appoggio politico-elettorale di giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *