Taranto, venditore ambulante accoltella suo fratello

Al culmine di una lite ha accoltellato suo fratello, lasciandolo agonizzante per terra. Con l’accusa di tentato omicidio è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Taranto Giuseppe Geri, di 47 anni, venditore ambulante. L’episodio è avvenuto in via Leonida.
L’uomo ferito, colpito al fianco e all’addome, è stato soccorso e trasportato in ospedale; ha riportato profonde lesioni, ma secondo i sanitari non corre pericolo di vita.
I poliziotti della Squadra Mobile hanno ben presto stretto il cerchio sul fratello della vittima, che è stato rintracciato dopo pochi minuti con i vestiti ancora sporchi di sangue nelle zone limitrofe al luogo del ferimento. Una volta fermato, ha confessato, raccontando agli investigatori di essere stato malmenato dal fratello e successivamente, in preda ad un momento di rabbia, di aver usato un coltello per difendersi. L’arma è stata poi recuperata in un cassonetto dei rifiuti poco distante da via Leonida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *